Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

"Il medico del lavoro tra la radiazione solare UV e le vaccinazioni"

Nessuna locandina per questa risorsa

Extras

Segnalato da
cantiereventi

Generalità

Tipologia
Corso
Dimensione dell'evento
Nazionale
Crediti Ecm
In attesa di accreditamento

Logistica

Inizio
09:00 del 07 Giu 2018
Fine
19:00 del 11 Ott 2018
Dove
Lanificio di Stia (Arezzo) e Food Factory Caldine (Firenze)
Costo
244 Euro
Posti
50

Organizzazione

Organizzatore
cantiereventi srl
Segreteria scientifica
Paolo Bavazzano, Lucia Miligi, Maria Grazia Santini
Segreteria organizzativa
Cantiereventi srl
www.cantiereventi.com
info@cantiereventi.com,
tel./fax 0557323160

Oratori

Cristina Acciai
Paolo Bavazzano
Lucia Bramanti
Paolo Caroleo
Alessandra Chiarugi
Gianluca Festa
Daniele Grifoni
Alessandro Mani
Lucia Miligi
Paolo Nardini
Iole Pinto
Anna Poli
Maria Grazia Santini
Nicoletta Vettori

Descrizione

Il presente corso, suddiviso in due giornate distinte si rivolge ai medici del lavoro ed ai Medici competenti.

La radiazione ultravioletta (UV) solare è stata classificata dalla IARC come cancerogeno certo per l’uomo, in quanto causa di melanoma maligno e di tumori della pelle non melanocitici (NMSC) quali il carcinoma basocellulare e lo squamocellulare. Questi ultimi sono tra i tumori che vengono diagnosticati più frequentemente. Il ruolo dell’esposizione occupazionale a UV solare è particolarmente consistente con un aumento di NMSC. Il rischio da radiazione a UV solare non è ancora sufficientemente conosciuto, o comunque è sottovalutato dai lavoratori all’aperto e dai datori di lavoro, com’è stato messo in luce dal Piano mirato regionale toscano sul rischio da UV solare nei lavoratori outdoor che ha preso in esame i seguenti settori lavorativi: agricoltura, edilizia, estrazione del marmo e pesca. E’ emerso che i lavoratori all’aperto svolgono attività in orari a rischio per esposizione a UV solare, usano abbigliamenti non adeguati e ricevono dosi elevate di radiazione solare ultravioletta. Tra i lavoratori visitati dai dermatologi coinvolti nel piano mirato, sono stati riscontati sia tumori delle pelle (melanomi, epiteliomi) che precancerosi (cheratosi attiniche). Sia gli epiteliomi che le cheratosi attiniche rientrano nelle tabelle INAIL delle malattie professionali per esposizione a radiazione UV, ma spesso sono patologie sottonotificate. Si rende perciò necessario e prioritario effettuare un vasto lavoro di informazione e formazione su tale rischio e sulle misure di fotoprotezione, sia ambientali sia individuali, che possono prevenire i danni da esposizione solare. Lo studio dell’esposizione a UV e il rischio a essa connesso è complicato, anche perché a maggior rischio sono le persone che hanno caratteristiche somatiche particolari, quali i soggetti biondi/rossi, chi ha i capelli e la pelle chiara e difficoltà ad abbronzarsi (fototipi bassi). Nella valutazione dell’esposizione a radiazione UV solare in un contesto lavorativo si deve quindi tenere conto anche di fattori individuali. Obiettivo generale del presente corso è di sensibilizzare i medici del lavoro e i medici competenti nei confronti dei rischi e dei danni derivanti dall’esposizione solare in lavoratori all’aperto. Obiettivo specifico è l’approfondimento della conoscenza relativa all’epidemiologia dei tumori della pelle non melanocitici e melanocitici, mettendo in risalto gli aspetti clinici e di prevenzione primaria e secondaria.
La Scuola del Casentino organizza questo Corso con la collaborazione di autorevoli esperti di livello nazionale, provenienti prevalentemente dall’Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica (ISPO) di Firenze, dalle Aziende sanitarie toscane, dall’INAIL. Anche in questo Corso, com’è tradizione della Scuola del Casentino, viene privilegiato il metodo didattico di tipo interattivo attraverso esercitazioni in aula, con la suddivisione dei partecipanti in piccoli gruppi.

Le vaccinazioni dei lavoratori (non solo del settore sanitario) costituiscono una delle tematiche del sistema della sicurezza del lavoro ed un impegno del medico competente. Numerosi e di diversa natura sono, all’interno di questa problematica, gli argomenti che investono la competenza del medico competente: i calendari e l’efficacia dei vaccini, il rifiuto nei confronti di quelli obbligatori e raccomandati e i risvolti connessi all’idoneità alla mansione, la decisione su chi li paga, tutte le problematiche tecniche relative ad alcune vaccinazioni quali quella Antitetanica, HBV, TBC, HAV, Antitifica, Morbillo, Parotite, Rosolia, Varicella, Meningite.
Obiettivo generale del presente corso è di formare-aggiornare i medici del lavoro e i medici competenti sulle vaccinazioni a disposizione dei lavoratori alla luce degli ultimi provvedimenti normativi (Decreto Legge7.06.2017 n. 73, Legge di conversione 31.07.2017 n. 119).
Obiettivo specifico è l’approfondimento della conoscenza relativa alle principali tematiche connesse all’argomento: a) le vaccinazioni, obbligatorie o meno, e loro efficacia, b) l’importanza delle buone pratiche comportamentali ed organizzative, c) la normativa di riferimento.
La Scuola del Casentino organizza questo Corso con la collaborazione di autorevoli esperti di livello nazionale e dell’Azienda Sanitaria della Toscana centrale. Anche in questo Corso, com’è tradizione della Scuola, viene privilegiato il metodo didattico di tipo interattivo attraverso esercitazioni in aula, con la suddivisione dei partecipanti in piccoli gruppi.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2018 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti