Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Il paziente: Donna, 41 anni, Addetta banco pesce. La mansione prevede, fra l’altro, l'ingresso per brevi periodi (di qualche minuto ogni volta) nella cella frizer a -28°C.

Segnalato da
furnom
Settore produttivo
Ipermercato
Anzianità lavorativa specifica
1
Note anamnestiche
Alla visita del 23/03/04 raccolgo tali notizie anamnestiche: da nov. 2003 (da quando lavorora in pescheria) la lavoratrice lamenta lieve farigodinia, prurito in gola, cali episodici della voce. In gennaio 2004 comparsa di episodica afonia associata a tracheite e sospetta bronchite. Nonostante terapia antibiotica e steroidea la sintomatologia non è un gran che migliorata (disfonia episodica, tosse secca, farigodinia). Per la lavoratrice è stata posta la temporanea limitazione di evitare l'ingresso nella cella freezer a -28°C, pur rimanendo al banco pesce, con richiesta di rivedela dopo 4 mesi.
Il 23/07/2004 ha effettuato visita ORL che evidenzia solamente micronoduli delle corde vocali e consiglia riabilitazione logopedica.
In data 09/10/2004 (dopo aver valutato la documentazione ORL) è stato espresso il parere favorevole alla mansione senza alcuna limitazione.
La rivedo l'11/11/04: la lavoratice riferisce raffreddori frequenti anche nei mesi estivi, farigodinia, disfonia episodica; effettua riabilitazione logopedica, non assume FANS causa riferite reazioni allergiche.
Il 21/02/05 altra visita ORL: normalizzazione delle corde vocali, sconsigliato il lavoro in condizioni di sbalzo termico ambientale (non so su che base l'otorino sconsigli tale lavoro poichè l'obiettività di rino-oro-ipofaringe, laringe e orecchie è normale; forse su base anamnestica). In febbraio 2005 dichiarazione da parte del medico curante che, consultando il suo archivio informatico, dichiara che la sua assistita, dal 9/1/04 al 17/2/05 si è dovuta assentare dal lavoro per 7 volte per un totale di circa 46 giorni per patologie riferibili a forme da raffreddamento (faringiti, tracheiti, laringiti e una lombosciatalgia in agosto 2004).
Segni e sintomi
Non rilevabili
Esami effettuati
Visite ORL
Diagnosi/Sospetto diagnostico
Forme da raffreddamento ripetute (faringiti, tracheiti, laringiti, disfonia ecc.) da ipotetica esposizione a microclima freddo e sbalzi di temperatura
Giudizio di idoneità
Non contrindicazioni alla mansione

Commenti (3)

1. SUGGERIMENTO

Idoneità con la prescrizione di non essere sottoposto a variazioni microclimatiche estreme (quindi non celle - 28°C). Hai anche il supporto ORL
CIAO

(I.M. 18/05/2005)

2. Caso n.42

Ho fatto una ricerca in rete e non ho trovato molto. Certo, il razionale scientifico depone per una possibile associazione tra esposizione a freddo, o meglio a sbalzi microclimatici e insorgenza di faringiti tracheiti, laringiti afonia ecc. L’abbassamento della temperatura altera la per fusione delle mucose del rinofaringe, riduce l’apporto ematico e di conseguenza abbassa le difese IgA, riduce l’apporto di globuli bianchi……..
Possibile che non dispongano di abbigliamento idoneo??
Quanto alla nota sulla prescrizione, così magari gratuitamente offerta dal collega ORL, è prassi comune non essere in grado di risolvere i problemi del paziente e quindi indirizzare responsabilità e colpe su altri…….con gran gioia di avvocati!!
Né tantomeno vedo di facile soluzione l’espressione dell’idoneità. Sarebbe interessante disporre di qualche notizia in più sulla lavoratrice – anamnesi patologica remota, tonsillectomia ??, abitudine al fumo attivo-passivo, abitudini di vita (aria condizionata), allergica a FANS o intossicazione da abuso nel passato e perché??
ciao

(mauri66 19/05/2005)

3. Sensibilizzazione, e ipersuscettibilità

Buon Giorno... mi chiedo se la lavoratrice è allergica a un allergene professionale o non. Mi orienterei facendo fare degli esami supplementari diagnostici per un'eventuale sensibilizzazione ad allergeni. Temporaneamente per il tempo necessario all'esecuzione degli accertamenti sanitari riterrei la lavoratrice non idonea, verificando l'eventuale miglioramento della sintomatologia dovuta all'allontanamento del posto di lavoro. In ogni caso la lavoratrice mi sembra che sia ipersuscettibile.
Buon Week End

(Gennaro 20/05/2005)

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2022 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti