Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Il paziente: Uomo, 34 anni, poliziotto penitenziario

Segnalato da
kyrex90
Settore produttivo
amministrazione penitenziaria
Anzianità lavorativa specifica
15
Segni e sintomi
il 24 ottobre 2004 sono andato al lavoro e mi sentivo strano. le due cose che mi hanno colpito di più sono state: l'impossibilità di parlare con nessuno e quindi non ero in grado di sostenere un dialogo per spiegare agli interlocutori del mio malessere; l'impossibilità di scrivere
Esami effettuati
rn encefalo con e senza mdc,dosaggio acido lattico senza emostatico,biochimica ematica ed urinaria, ecg, tc cerebrale,angiografia carotide, ecocardiogramma trans-esofageo, screening emocoagulativo per trobofilia, rhn encefalica con gaddinio
Diagnosi/Sospetto diagnostico
fatta tac. risultato: afasia transcorticale da infarto in territorio di ramo della silviana di sn, da causa inderminata
Implicazioni medico-legali
attualmente sono a riposo medico da ottobre.. a ottobre 2005 finisce il primo periodo di aspettativa, per il periodo(sei mesi) successivo il mio stipendio si riduce del 50%. la mia richiesta è questa: considerato che ho fatto la domanda per il riconoscimento della causa di servizio il 10/11/2004, vorrei sapere che cosa posso fare adesso. io non voglio tornare al lavoro perchè manifesto ancora una certa afasia, ma allo stesso tempo non voglio la riduzione dello stipendio del 50%(anche perchè devo sostenere un mutuo).

Commenti (1)

1. caso 45 amministrazione penitenziaria

poichè la patologia sofferta dal polizzionotto rientra tra i casi di inidoneità assoluta al servizio, trascorso il periodo massimo di aspettativa, deve essere inviato a cura del medico di corpo alla CMO territoriale competente per territorio ai fini di un eventauale giudizio di riforma quale agente polpen. Se sottoposto a visita medica a cura del medico comeptente perchè esposto a rischio lavorativo per cui è obbligatoria la sorveglianza sanitaria ex artt. 16 e 17 del D.Lgs.626/94, questi, nell'ambito delle sue competente finalizzate alla valutazione dello stato di salute globale del lavoratore, può esprimere un giudizio di non idoneità alla mansioner specifica al lavoro, cui seguirà la dispensa dal servizio se non proficuamente impiegabile nell'amministrazione quale agente polpen, oppure il transito , adomanda, ai ruoli civili.

(dott.mazzeo 08/08/2005)

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2019 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti