Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Il paziente: Uomo, 43 anni, autista (anche in ore notturne )

Segnalato da
DOTT.GULINO
Settore produttivo
tribunale
Anzianità lavorativa specifica
18
Note anamnestiche
nessuna patologia degna di nota.
Segni e sintomi
dolore retrosternale
Diagnosi/Sospetto diagnostico
Circa 6 mesi fa sintomatologia di tipo anginosa. Eseguita coronarografia è stato impientanto stent su IVA. Ha effettuato tutti i controlli del caso con risultati eccellenti anche alla prova da sforzo.
Il cardiologo che lo ha in cura sostiene che il lavor
Giudizio di idoneità
idoneo con limitazioni ( divieto di lavoro notturno e guida per tratti limitati a non più di un ora )
Implicazioni medico-legali
Il lavoratore sta intentando ricorso

Personalmente anch'io ritengo esagerato impedire la normale attività lavorativa del lavoratore, anche perchè l'attività notturna è occasionale e non pratica trasferte che comportino più di quattro ore di guida.
Gradirei altri pareri in merito

Commenti (3)

1. Idoneita generica e specifica

Sarebbe opportuno segnalare il lavoratore alla Commissione Provinciale Patenti ai fini del rilascio all'idoneità alla guida. Sulla base di tale idoneità generica sarà il MC che interviene con le limitazioni alla mansione specifica.

(cosmico 02/05/2008)

2. Condizioni cardiologiche attuali

Se le condizioni cardiologiche attualmente sono ottimali, non vedo il motivo di una limitazione. Si ricorda che l'aver applicato uno stent non deve essere discriminate sullo stato attuale del lavoratore. Peraltro riscontri cardiologi particolari come BAV di I grado, non esprimono anche in ambito sportivo agonistico, un giudizio di non idoneità.

(mbambara 28/05/2008)

3. Lavoro notturno.

Anche io credo non esista una equazione cardiopatia-inidoneità al lavoro notturno. Infatti bisogna valutare caso per caso. Inoltre, molto spesso, questa tipologia di lavoratori non viene neanche sorvegliata, in quanto non svolge le "almeno 80 notti l'anno". Non mi risulta, a tutt'oggi , che la sola condizione di turnista sia tra le mansioni in cui corre l'obbligo della sorveglianza sanitaria. In merito al commento di Cosmico, mi chiedo se rientra nelle prerogative del medico competente inviare qualcuno a visita di revisione per l'idoneità alla guida presso la Commissione Locale Provinciale.

(figliofra 02/02/2013)

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti