Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Il Medico Competente di fronte alla Responsabilità di gestione del Rischio Biologico -

Segnalato da
paolapesce

Generalità

Tipologia
Corso
Dimensione dell'evento
Nazionale
Crediti Ecm
50

Logistica

Inizio
09:00 del 30 Nov 2019
Fine
18:00 del 31 Dic 2019
Dove
fad - formazione a distanza
Costo
90 Euro
Posti
500

Organizzazione

Organizzatore
Dott.ssa Pesce Paola Nunzia Rita
Segreteria scientifica
Responsabile scientifico:
Dott.ssa Paola Pesce – Medico Chirurgo – Medico Competente – Specialista in Igiene e Medicina Preventiva
Segreteria organizzativa
SALUTE SICILIA SNC
MAIL: info@salutesicilia.com

REGISTRAZIONE SULLA NOSTRA PIATTAFORMA E-LEARNING
https://qlearning.it/

Descrizione

Il medico competente si trova spesso a fronteggiare le problematiche inerenti il rischio biologico. Questo rischio viene spesso sottovalutato o in alcuni casi sovrastimato per tale ragione l’approfondimento delle problematiche connesse è oggi indispensabile.
Nel corso saranno approfondite le tematiche relative alla corretta prevenzione e gli strumenti atti alla gestione del rischio.
La definizione di agente biologico data dall’art 267 comma a) del D.Lgs 81/08, risulta giustamente omnicomprensiva, classificando come agente biologico “qualsiasi microorganismo, anche se geneticamente modificato, coltura cellulare ed endoparassita umano che potrebbe provocare infezioni, allergie o intossicazioni”.
Esistono diversi gradi ti patogenicità e di virulenza talora correlati con diversi scenari espositivi e vie di trasmissione; la classificazione di pericolosità degli agenti biologici tiene conto di tutte queste caratteristiche.
Risulta quindi evidente come una corretta valutazione del Rischio Biologico debba tenere conto sia della pericolosità intrinseca del microorganismo che della possibilità che questo venga in qualche modo trasmesso ai lavoratori.
Le aziende a rischio biologico sono sostanzialmente di due tipi: quelle che utilizzano deliberatamente per le proprie attività organismi biologici (laboratori di ricerca biotecnologica, le aziende farmaceutiche, le aziende agro alimentari, le aziende che trattano dei rifiuti) e quelle invece che non fanno uso deliberato di agenti biologici ma che potenzialmente potrebbero comunque entrare in contatto con qualcuno di essi (ospedali, aziende zootecniche, alimentari, e tutte quelle attività in generale in cui vi sia contatto interpersonale con un significativo numero di individui).
La prevenzione riveste un aspetto fondamentale insieme alla formazione del personale potenzialmente esposto. I vaccini rappresentano per alcune patologie l’unica strategia efficace atta alla prevenzione.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2019 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti