Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

BEST PRACTICE NELLA GESTIONE DEI LAVORATORI TRASFERTISTI ALLA LUCE DELLA RECENTE EMERGENZA CORONA VIRUS

Segnalato da
Medlavecm formazione

Generalità

Tipologia
Corso
Dimensione dell'evento
Nazionale
Crediti Ecm
In attesa di accreditamento

Logistica

Inizio
13:30 del 13 Mar 2020
Fine
13:00 del 15 Mar 2020
Dove
ROMA EUR - CIRM
Costo
450 Euro + IVA
Posti
20

Organizzazione

Organizzatore
MED.LAV.ECM SRL
Segreteria scientifica
dott. Vincenzo Nicosia: Direttore sanitario di Saipem, Pas president Simvim
Segreteria organizzativa
Med.Lav.Ecm srl

Oratori

dott. Vincenzo Nicosia: Direttore sanitario di Saipem, Pas president Simvimdott. Massimo Consentino: staff sanitario di Saipem
dott. Sergio Pillon: Direttore CIRM

Descrizione

Una delle tematiche che solleva spesso dubbi tra i lavoratori e gli operatori è relativa alla tutela della salute e sicurezza nei lavoratori inviati all'estero. Quali sono le responsabilità e gli aspetti normativi, medici, operativi per l’individuazione e gestione dei rischi connessi alle attività di lavoro svolte presso committenti in ambito internazionale?
La tematica è resa ancora più attuale dall'epidemia del Coronavirus e dalla diffusione di veri e propri rischi geopolitici in molte parti del nostro pianeta. 
Primo obiettivo di questo corso sarà quindi la Valutazione e la gestione dei rischi presso il committente in ambito internazionale.
 Verranno quindi approfonditi gli aspetti medici e relativi al ruolo del medico competente nella gestione delle trasferte lavorative a partire dall’ individuazione dei principali rischi sanitari connessi a trasferte all’estero, collaborazione alla predisposizione delle misure di tutela: il punto di vista del Medico Competente
Soffermandosi all’attribuzione di uno specifico “rischio” alla mansione di “trasfertista”, inteso nel senso classico del termine, che, per quanto attiene la Medicina del Lavoro, non è così semplice ed immediato. Si può individuare un rischio biologico potenziale da trasferta (il rischio biologico è “potenziale in quanto non vi è un contatto diretto con il patogeno” ma potenziale.)
E la realtà da affrontare è quella delle epidemie, come ben si vede in questi tempi con l’emergenza coronavirus. Valutando quando e come le trasferte debbano essere classificate ad altissimo rischio sanitario.
 In particolare alcune fra le malattie che, attualmente, sono endemiche e che ci devono preoccupare (Malaria, Tifo, Colera, Epatiti A e B, Zika, Aviaria, Mers, Coronavirus, Meningite Meningococcica, Ebola fra le altre)
 Altro obiettivo del corso sarà individuare gli obblighi dell’Azienda.
Il Medico Competente assume necessariamente nei confronti dell’azienda l'obbligo di mettere a disposizione presidi, supporti, profilassi vaccinale per la sicurezza del dipendente verso malattie infettive presenti nel Paese di destinazione e di proporli dandone esemplificazione e spiegazione. Devono essere studiati protocolli per la gestione del lavoratore all'estero, la cui salute, anche al di fuori degli orari di lavoro, grava interamente sul Datore di Lavoro. Il MC deve pertanto provvedere a una serie di aspetti e valutazioni sulla base di molteplici aspetti, e formulare un giudizio di idoneità non solo per la mansione specifica ma anche per la zona di destinazione.
Effettueremo poi una prova pratica presso la centrale operativa del CIRM, con il Direttore, dott. Sergio Pillon, di un centro di eccellenza tutto italiano, che rappresenta l'interlocutore medico/sanitario di tutte le navi mercantili in tutto il mondo

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti