Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Sorveglianza sanitaria in lavoratori esposti a cancerogeni

Questo argomento ha avuto 0 risposte ed è stato letto 669 volte.

Sara85

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Treviso
Professione
Laureato non medico
Messaggi
1
  • Sorveglianza sanitaria in lavoratori esposti a cancerogeni
  • (19/01/2019 11:01)

Buongiorno, sono un tecnico di laboratorio in un servizio di Anatomia Patologica.
Volevo sapere se esistono delle linee guida per quanto riguarda la sorveglianza sanitaria in lavoratori esposti ad agenti cancerogeni (formaldeide, DAB) e in generale agenti chimici (xilene, coloranti vari, alcool, disinfettanti ecc).
Intendo proprio esami ematochimici, eventuali visite specialistiche, analisi tossicologiche, esami strumentali, esami ambientali ecc e la frequenza degli stessi.

Chiedo inoltre se esistono ulteriori linee guida per quanto riguarda l'uso dei DPI (quali tipi indossare per ogni tipo di rischio e per quanto tempo possono essere indossati in maniera continuativa-ad esempio una semimaschera con filtri combinati per formaldeide può essere usata in alternativa ad adeguati DPC per tutta la durata del turno lavorativo con relativo disagio nella respirazione e discomfort o l'uso deve essere confinato ad eventi brevi ed eccezionali come gli spandimenti accidentali?) e dei DPC necessari per la dotazione strumentale di un servizio di Anatomia Patologica.

Cordiali saluti.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2021 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti