Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

VISITA DA RIENTRO MALATTIA... ci risiamo!

Questo argomento ha avuto 4 risposte ed è stato letto 881 volte.

alcamed

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Teramo
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
1
  • VISITA DA RIENTRO MALATTIA... ci risiamo!
  • (15/07/2019 10:57)

Buongiorno colleghi,
tra i miei clienti ho un "ISPETTORATO DEL LAVORO TERRITORIALE", che mi ha appena comunicato telefonicamente che il 5 agosto rientra da lunga malattia una loro dipendente.
Il 5 agosto ho il VOLO prenotato per la mia prima giornata di ferie.
La malattia della dipendente termina il 2 agosto, ho quindi indicato di far venire la dipendente nel mio studio medico che dista solo 1,5km dalla sede di lavoro, sabato 3 agosto, (sebbene siamo chiusi perchè il 2 a sera finalmente andiamo in ferie).
MI hanno fatto storie.
Ho proposto il 2, sebbene so per certo che siete contrari, dopo una lunghissima malattia, l'ultimo giorno, non ci vedo nulla di male se il lavoratore si reca presso lo studio medico del medico competente per la visita, anche a fine giornata se preferisce.
Ma niente di fatto, l'ISPETTORATO DEL LAVORO, nel rispettare alla lettera la normativa, vuole la visita il 5, e la vuole presso la LORO SEDE, dove lo trovo un collega che accetta la delega e che mi va a fare 1 visita da rientro il 5 agosto? come faccio? Faccio saltare una vacanza importante?
Non ne posso più di queste visite da rientro!!!

faggiano.danilo

faggiano.danilo
Provenienza
Lecce
Professione
Medico Competente
Messaggi
623
  • Re: VISITA DA RIENTRO MALATTIA... ci risiamo!
  • (15/07/2019 14:19)

alcamed il 15/07/2019 10:57 ha scritto:
Buongiorno colleghi,
tra i miei clienti ho un "ISPETTORATO DEL LAVORO TERRITORIALE", che mi ha appena comunicato telefonicamente che il 5 agosto rientra da lunga malattia una loro dipendente.
Il 5 agosto ho il VOLO prenotato per la mia prima giornata di ferie.
La malattia della dipendente termina il 2 agosto, ho quindi indicato di far venire la dipendente nel mio studio medico che dista solo 1,5km dalla sede di lavoro, sabato 3 agosto, (sebbene siamo chiusi perchè il 2 a sera finalmente andiamo in ferie).
MI hanno fatto storie.
Ho proposto il 2, sebbene so per certo che siete contrari, dopo una lunghissima malattia, l'ultimo giorno, non ci vedo nulla di male se il lavoratore si reca presso lo studio medico del medico competente per la visita, anche a fine giornata se preferisce.
Ma niente di fatto, l'ISPETTORATO DEL LAVORO, nel rispettare alla lettera la normativa, vuole la visita il 5, e la vuole presso la LORO SEDE, dove lo trovo un collega che accetta la delega e che mi va a fare 1 visita da rientro il 5 agosto? come faccio? Faccio saltare una vacanza importante?
Non ne posso più di queste visite da rientro!!!

La visita la pretendono presso la loro sede che sicuramente avrà tutte le autorizzazioni sanitarie quale studio medico? Nulla osta igienico-sanitario, rifiuti speciali, bagni a norma, barriere architettoniche ok, ecc. ecc. ?
"No, giusto così, tanto per dire no!" (direbbe il comico Brignano)

Altra cosa, il 5 torna dalla malattia e quando torna la impiegheranno in mansioni per le quali non è prevista la sorveglianza sanitaria finchè non effetturà la visita "al rientro oltre i 60 gg" ... e buone ferie!

A pensar male si fa peccato ma ci s'azzecca!

Sonnambulo

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Lodi
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
75
  • Re: VISITA DA RIENTRO MALATTIA... ci risiamo!
  • (15/07/2019 15:37)

alcamed il 15/07/2019 10:57 ha scritto:
Buongiorno colleghi,
tra i miei clienti ho un "ISPETTORATO DEL LAVORO TERRITORIALE", che mi ha appena comunicato telefonicamente che il 5 agosto rientra da lunga malattia una loro dipendente.
Il 5 agosto ho il VOLO prenotato per la mia prima giornata di ferie.
La malattia della dipendente termina il 2 agosto, ho quindi indicato di far venire la dipendente nel mio studio medico che dista solo 1,5km dalla sede di lavoro, sabato 3 agosto, (sebbene siamo chiusi perchè il 2 a sera finalmente andiamo in ferie).
MI hanno fatto storie.
Ho proposto il 2, sebbene so per certo che siete contrari, dopo una lunghissima malattia, l'ultimo giorno, non ci vedo nulla di male se il lavoratore si reca presso lo studio medico del medico competente per la visita, anche a fine giornata se preferisce.
Ma niente di fatto, l'ISPETTORATO DEL LAVORO, nel rispettare alla lettera la normativa, vuole la visita il 5, e la vuole presso la LORO SEDE, dove lo trovo un collega che accetta la delega e che mi va a fare 1 visita da rientro il 5 agosto? come faccio? Faccio saltare una vacanza importante?
Non ne posso più di queste visite da rientro!!!

Il tuo problema è che non avresti mai dovuto accettare l'incarico di Medico Competente per un Ispettorato del Lavoro (e per qualunque ente pubblico, aggiungerei). A questo punto, considerato che hai fatto il possibile per venire incontro alle loro richieste/pretese e che non sei in nessun modo obbligato a visitarla per forza il 5 agosto, ti suggerisco di proporre loro la tua prima data utile al rientro dalle ferie. Se non dovesse andare bene possono sempre darti disdetta per l'incarico di MC... e te lo auguro di cuore!

annuscor

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Bari
Professione
Medico Competente
Messaggi
171
  • Re: VISITA DA RIENTRO MALATTIA... ci risiamo!
  • (15/07/2019 16:33)

In caso di difficoltà a effettuare la visita al rientro, le mie aziende sono state abituate a mettere il ferie forzate il lavoratore fino alla disponibilità del MC. In genere si è trattato di pochi giorni (1-3) ed è sempre andata bene.In alternativa, specie nel caso in esame, anticipare la visita agli ultimi giorni di malattia mi sembra solo buon senso. Se manca anche quello... ferie forzate

robertho

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Roma
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
1
  • Re: VISITA DA RIENTRO MALATTIA... ci risiamo!
  • (17/07/2019 08:45)

sabato 3 agosto? "Se è pur vero che l’art. 41 non indica espressamente che la visita medica debba essere eseguita durante l’attività lavorativa, è di tutta evidenza che l’effettuazione della visita medica è funzionale all’attività lavorativa e pertanto il datore di lavoro dovrà comunque giustificare le motivazioni produttive che determinano la collocazione temporale della stessa fuori dal normale orario di lavoro. Nel contempo non si può ignorare quanto previsto dall’art. 15, comma 2, che espressamente prevede “Le misure relative alla sicurezza, all’igiene ed alla salute durante il lavoro non devono in nessun caso comportare oneri finanziari per i lavoratori”.
Ciò posto, la Commissione ritiene che, in attuazione al disposto normativo sopra richiamato, i controlli sanitari debbano essere strutturati tenendo ben presente gli orari di lavoro e la reperibilità dei lavoratori. Laddove, per giustificate esigenze lavorative, il controllo sanitario avvenga in orari diversi, il lavoratore dovrà comunque considerarsi in servizio a tutti gli effetti durante lo svolgimento di detto controllo anche in considerazione della tutela piena del lavoratore garantita dall’ordinamento".
altrimenti come dice il collega "Altra cosa, il 5 torna dalla malattia e quando torna la impiegheranno in mansioni per le quali non è prevista la sorveglianza sanitaria finchè non effetturà la visita "al rientro oltre i 60 gg" ... e buone ferie!"

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2019 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti