Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Rispetto intimità

Questo argomento ha avuto 6 risposte ed è stato letto 227 volte.

Nicola80

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Belluno
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
3
  • Rispetto intimità
  • (12/01/2020 20:59)

Buongiorno vorrei cortesemente chiedere se è permesso al M.C.controllare e toccare le parti intime dei suoi pazienti e se sì per quali possibili motivazioni ?p.s.nel caso di paziente maschio che lamenta frequente mal di schiena

Cortesemente attendo una gentile risposta

Conte_Vlad_III

Conte_Vlad_III
Provenienza
Pavia
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
285
  • Re: Rispetto intimità
  • (13/01/2020 07:41)

Ci sono delle manovre di semeiotica che portano qualsiasi medico ad "avvicinarsi" alle cosiddette "parti intime": es. valutare una ernia inguinale. Cruralgia e lombalgia sono però diverse. Con così pochi elementi diventa difficile dare un parere.

Nicola80

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Belluno
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
3
  • Re: Rispetto intimità
  • (13/01/2020 10:34)

Grazie dottore per la cortese risposta,però anche un controllo del glande è accettabile ?OK posso capire che in ogni caso possa esser utile ma quello che non riesco a mandar giù è il fatto che il medico abbia fatto il tutto senza chiedermi nulla ...sarebbe bastato un semplice posso abbassare le mutande ?ma no le ha
semplicemente tirate giù il che mi ha dato parecchio fastidio, ora vorrei capire se tale comportamento è ammissibile

Cortesemente attendo una gentile risposta

Conte_Vlad_III

Conte_Vlad_III
Provenienza
Pavia
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
285
  • Re: Rispetto intimità
  • (13/01/2020 13:30)

In tutta onestà faccio fatica ad immaginare che per una lombalgia si debba esaminare il glande. E' capitato e capita che lavoratori chiedano pareri medici su lesioni che sono comparse su genitali o parti intime, questo sì. Capisco il suo disagio e disappunto.

Nicola80

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Belluno
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
3
  • Re: Rispetto intimità
  • (14/01/2020 12:56)

Quindi devo pensare che gli sia venuto in mente chissà quale dubbio a proposito ?Capisco che la cosa migliore da farsi sarebbe di discuterne direttamente con tale medico ma purtroppo non ho modo di rivederlo fino al prossimo anno per la prossima visita. Comunque penso di poter star tranquillo che se anche avesse notato qualcosa che non và me lo avrebbe riferito pure se la cosa non ha alcun legame con i suoi compiti di M.C.è giusto come ragionamento ?

Cortesemente attendo una gentile risposta

Conte_Vlad_III

Conte_Vlad_III
Provenienza
Pavia
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
285
  • Re: Rispetto intimità
  • (14/01/2020 14:57)

Condivido il suo ragionamento e sicuramente se avesse notato qualcosa lo avrebbe segnalato.

Kris Chapresto

Kris Chapresto
Provenienza
Milano
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
1
  • Re: Rispetto intimità
  • (20/01/2020 13:41)

Conte_Vlad_III il 13/01/2020 07:41 ha scritto:
Ci sono delle manovre di semeiotica che portano qualsiasi medico ad "avvicinarsi" alle cosiddette "parti intime": es. valutare una ernia inguinale. Cruralgia e lombalgia sono però diverse. Con così pochi elementi diventa difficile dare un parere.

Ero da un dottore oggi. Ho un problema con una donna. Il medico ha prescritto il Viagra. Mi chiedo se aiuta davvero. Non l'ho mai usato prima. Non è un ciarlatano? Prima di allora ho usato gel diversi, non mi hanno aiutato. Ho appena visto che sei un dottore. Per favore aiutatemi

Lavoro come farmacologo https://buona-salute.net/viagra-originale

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti