Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Ipoacusia e lavoro da giardiniere

Questo argomento ha avuto 1 risposte ed è stato letto 142 volte.

SaraG

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
8
  • Ipoacusia e lavoro da giardiniere
  • (10/03/2020 16:40)

Buongiorno a tutti,
sono molto preoccupata per il mio ragazzo perché da qualche mese ha trovato lavoro come giardiniere. Il problema è che nella sua famiglia diverse persone hanno problemi di udito (credo quindi che sia un problema genetico).. lui quasi tutti i giorni utilizza per ore il tosaerba e leggendo un po' online, in particolare su questo sito ( https://www.starkey.it/migliora-il-tuo-udito/protezione-udito), potrebbe essere abbastanza pericoloso per lui! Avete consigli?

ACocis

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
1
  • Re: Ipoacusia e lavoro da giardiniere
  • (11/03/2020 12:58)

Al suo posto non mi preoccuperei per il suo ragazzo ma mi preoccuperei per la pessima figura che fa fare all'azienda che cerca di promuovere e quindi arrivo al consiglio richiesto: smetta di spammare sul forum.

Nel caso non dovesse ricordali, questi sono alcuni dei suoi passati interventi:

20/09/2018
Ciao, anche io soffro dello stesso problema da circa due anni. A livello lavorativo chiaramente ho problemi come te, ma nel mio caso perché devo essere a contatto con il pubblico. In effetti nel tuo caso comunque riesci a sentire bene dall'orecchio sano quindi il medico ti ha detto che puoi continuare "normalmente" la tua attività lavorativa. Io riesco a ovviare parzialemnte al problema con l'apparecchietto. Tipo questo http://www.starkey.it/apparecchi-acustici/AMP] che è poco visibile. Tu già indossi le cuffie a lavoro quindi non so se può esserti d aiuto una soluzione del genere. Nel mio caso si tratta comunque di acufene e non perdita progressiva dell'udito. Come consiglio, secondo me potresti chiedere aiuto / consiglio a qualche sindacato per i lavoratori.

25/10/2018
Scusate ok il problema di non sentir bene se hai un acufene (come me), ma non è una cosa facilmente superbile?? Se dovessi utilizzare un amplificatore o uno strumento che mi aiuta per l'udito come un apparecchietto non basta per poter fare un lavoro da centralinista?? Io vorrei provare un trattamento particolare come questp https://www.starkey.it/migliora-il-tuo-udito/acufeni prima di informarmi per l'apparecchio che secondo me potrebbe aiutare. Voi cosa ne pensate???

24/12/2018
Buongiorno ma con l'apparecchietto non riesce a lavorare "normalmente"? esistono anche strumenti piccoli tipo questo https://www.starkey.it/apparecchi-acustici/amplificatore-acustico. Forse possono aiutala. Deve provare a parlare cn un audioprotesista. Saluti

06/02/2019
Buongiorno,
il lavoro notturno potrebbe essere effettuato, anche se la disposizione del medico competente è quella di inibizione lavorativa, utilizzando un apparecchio acustici come questi https://www.starkey.it/apparecchi-acustici, qualora l'ipoacusia non fosse totale e rivolgendosi ad un audioprotesista esperto?

07/02/2019
Buongiorno, il consiglio mi sembra scontato: visita specialistica, per prima cosa. Poi, trattandosi di un problema che può influire sullo stato psichico e sul rapporto all'interno del gruppo colleghi, credo sia molto importante aiutare la persona a non allontanarsi dal suddetto gruppo per timori vari (condivido qui qualche consiglio: https://www.starkey.it/aiuto-problemi-udito) e confrontarsi col gruppo di colleghi per far in modo che non allontanino il soggetto in questione. Esiste la problematica legata a motivi fisici ma non è assolutamente da sottovalutare quella psicologica.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti