Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Carrellista e terapia farmacologica

Questo argomento ha avuto 3 risposte ed è stato letto 218 volte.

dava

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Como
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
2
  • Carrellista e terapia farmacologica
  • (06/11/2020 11:22)

Buongiorno a tutti. Vi scrivo per un avere un parere.
Addetto alla movimentazione merci che assume Lyrica e Laroxyl può essere secondo voi adibito a guida carrelli nonostante tale terapia farmacologica?
Grazie mille a chi risponderà

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
390
  • Re: Carrellista e terapia farmacologica
  • (06/11/2020 12:38)

Non credo si possa dare una risposta teorica basata solo sul nome dei farmaci. Mi chiederei perchè assume farmaci, che dose assume? Come sono i suoi riflessi e le sue capacità critiche e, in generale psicofisiche?. Infine cosa deve fare col carrell0?. Non per tutte le domande la risposta è semplice da ottenere e da valutare, naturalmente.

dava

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Como
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
2
  • Re: Carrellista e terapia farmacologica
  • (06/11/2020 14:46)

mantello il 06/11/2020 12:38 ha scritto:
Non credo si possa dare una risposta teorica basata solo sul nome dei farmaci. Mi chiederei perchè assume farmaci, che dose assume? Come sono i suoi riflessi e le sue capacità critiche e, in generale psicofisiche?. Infine cosa deve fare col carrell0?. Non per tutte le domande la risposta è semplice da ottenere e da valutare, naturalmente.

Ciao Mantello, grazie per la risposta.
Assume Lyrica 300mg/die e Laroxyl 10mg/die in qualità di antalgici. Riflessi e capacità critiche apparentemente buone, ma si tratta di farmaci che per definizione possono alterare il livello di vigilanza e la guida di un muletto implica comunque un certo grado di responsabilità.
Ti ringrazio moltissimo intanto.

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
390
  • Re: Carrellista e terapia farmacologica
  • (07/11/2020 12:06)

In condizioni di stabilità psichica con un esame neurologico negativo (inclusa coordinazione ed equilibrio), una funzione visiva stereoscopica conservata, riflessi (tempi di reazione) nella norma credo che darei idoneità a uso non intensivo di carrello (ex no carrellista a tempo pieno) se vi sono le dovute condizioni di sicurezza ambientale (percorsi, no affollamento). Non conoscendo nè il soggetto nè l'ambiente di lavoro il parere è da prendere con le pinze, ovviamente

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti