Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Richiesta del lavoratore

Questo argomento ha avuto 3 risposte ed è stato letto 1457 volte.

orsobello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Sindacalista
Messaggi
6
  • Richiesta del lavoratore
  • (28/11/2013 09:11)

Buongiorno a tutti.
A distanza di un paio di anni ripropongo il quesito per sapere se vi sono state evoluzioni nel quadro normativo.
Un lavoratore della mia azienda, per motivi personali, in occasione della visita periodica, ha chiesto di non effettuare la visita con il Medico Competente.
Lo stesso lavoratore si è reso disponibile ad effettuare la stessa visita presso una struttura pubblica o un altro professionista scelto dall'azienda sostenendo le spese di tale visita.
Dopo mesi di discussione l'azienda ha interpellato un nuovo medico ed il lavoratore ha effettuato la visita.
Premesso che sono passati due anni, al lavoratore ed all'azienda si ripresenterà la stessa problematica ma essendo cambiata la dirigenza non so cosa potrà succedere.
La mansione è quella impiegatizia e, come sindacalista non mi sento tenuto ad approfondire le "motivazioni personali" addotte dal lavoratore.
Come devo comportarmi?
Il lavoratore può esercitare di nuovo la richiesta di cambio del Medico competente?
Grazie a chi mi vorrà dare chiarimenti sul caso.

Rcorda

Rcorda
Provenienza
Varese
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
342
  • Re: Richiesta del lavoratore
  • (28/11/2013 22:49)

No, il medico competente e' scelto dal Ddl ed il lavoratore ha l'obbligo di farsi visitare, salvo di rimanere sprovvisto del giudizio di idoneità ed essere passibile di sospensione della mansione a rischio.
P.s. Io in questa bega non entrerei, anche perché il lavoratore ha dal punto di vista normativo torto marcio.

orsobello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Sindacalista
Messaggi
6
  • Re: Richiesta del lavoratore
  • (14/03/2014 16:16)

Art. 32.
La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della
collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione
di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

Sembrerà eccessivo ma l'ultima frase è emblematica.

Ho sentito le motivazioni fondate e per nulla pretestuose del lavoratore.
Sembra una forzatura obbligarlo quando il suo è un rifiuto parziale solo verso un medico.

Conte_Vlad_III

Conte_Vlad_III
Provenienza
Pavia
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
333
  • Re: Richiesta del lavoratore
  • (14/03/2014 18:03)

Nessuna forzatura: puo' rifiutarsi di sottoporsi a visita. Come conseguenza non avra' l'idoneità alla mansione specifica (con le ovvie conseguenze).
Questi sono gli equilibri tra diritti e doveri. Cerchi di consigliare bene il suo collega (o assistito)

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti