Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Idoneità per mansioni da vdt

Questo argomento ha avuto 3 risposte ed è stato letto 1799 volte.

antriv

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Pisa
Professione
Laureato non medico
Messaggi
1
  • Idoneità per mansioni da vdt
  • (03/07/2014 10:48)

Buongiorno a tutti,

vi scrivo per chiedere informazioni in merito all'idoneità ad eseguire mansioni da vdt (nel pubblico e sicuramente per più di 20 ore settimanali) nonostante una visione monoculare permanente (per atrofia del nervo ottico dx). Sull'altro occhio gravano miopia e astigmatismo ma, corretti con lenti, portano il visus a 10/10.

Il medico competente, alla fine di un accertamente complementare con esame ergovision, ha sollevato dubbi circa l'idoneità a eseguire le mansioni da vdt. Eppure il Il D.Lgs. 626/94 e successivamente il D.Lgs. 81/08, unici riferimenti che conosco per questo tipo di valutazioni, non mi sembrano così espliciti in merito alla questione.

La domanda che vi pongo quindi è la seguente: è corretta la perplessità del medico competente circa l'idoneità?

Cordialmente,
Antonino

bernardo

bernardo
Provenienza
Parma
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
1018
  • (03/07/2014 21:34)

Il medico competente non dovrebbe "sollevare dubbi" ma, immagino, avrà espresso un giudizio: idoneo, idoneo con limitazioni o prescrizioni, inidoneo temporaneamente, inidoneo permanentemente. Giudizio rispetto al quale il lavoratore (o l'aziemda) possono ricorrere.

antriv2

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Pisa
Professione
Laureato non medico
Messaggi
1
  • (04/07/2014 00:20)

La ringrazio per la cortese e celere risposta.

Come da lei ben puntualizzato il giudizio espresso è stato di idoneità con limitazioni a un monte ore di 20 (settimanali).
Il giudizio però è stato espresso con molta fretta e, ahimè, superficialità nonostante precise richieste a riferimenti o dettagli maggiori, motivo per cui ho deciso di esporre il problema in questa sede. Terminata la 'visita' il primo pensiero è stato: le valutazioni sono completamente affidate a chi effettua la visita? Oppure esistono delle tabelle o dei riferimenti dalla cui lettura si ricava oggettivamente l'idoneità o meno per soggetti con il problema sopraesposto? (ad esempio dalle tabelle reperibili a pagina 89,90 del Il Medico Competente e gli Addetti ai Videoterminali rilasciato da Inail nel 2010 è impossibile per un non addetto ai lavori capire se si è idonei o meno).

bernardo

bernardo
Provenienza
Parma
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
1018
  • (05/07/2014 16:25)

Il giudizio è espresso dal medico competente in totale autonomia e secondo le proprie valutazioni. È anche per questo che è ammesso il ricorso.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti