Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

frattura al calcagno e servizi esterni PM

Questo argomento ha avuto 1 risposte ed è stato letto 1070 volte.

antonino briganti

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Palermo
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
2
  • frattura al calcagno e servizi esterni PM
  • (28/03/2016 12:24)

Salve, sono un ispettore capo di Polizia Municipale, responsabile del servizio viabilità del mio comune.
Nel mese di settembre ho subito, fuori dal servizio, una frattura scomposta pluriframmentaria, con interessamento articolare, del calcagno sinistro. Sono stato operato con intervento di osteosintesi, con l'applicazione di una placca e sette viti che tutt'ora porto, in quanto i medici che mi hanno operato ne hanno sconsigliato la rimozione. Da allora avverto dolore cronico al piede e alla caviglia sotto carico, soprattutto quando sto in piedi e /o cammino per periodi un po più prolungati.
Nel corso della prima visita del medico competente non ho nemmeno fatto presente la mia situazione in quanto speravo in un recupero quasi completo. Alla prossima visita vorrei far presente il mio problema per cercare di ottenere l'esonero dai servizi esterni o quantomeno da quelli che prevedono un prolungato mantenimento della stazione eretta.
Cosa ne pensate?
Grazie.

antonino briganti

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Palermo
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
2
  • Re: frattura al calcagno e servizi esterni PM
  • (28/03/2016 12:25)

Scusate, ho dimenticato l'anno, settembre 2012

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti