Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

DVR aggiornamento

Questo argomento ha avuto 6 risposte ed è stato letto 653 volte.

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
671
  • DVR aggiornamento
  • (30/09/2017 18:31)

Articolo 29 - Modalità di effettuazione della valutazione dei rischi

1. Il datore di lavoro effettua la valutazione ed elabora il documento di cui all’articolo 17, comma 1, lettera a), in collaborazione con il responsabile del servizio di prevenzione e protezione e il medico competente, nei casi di cui all’articolo 41.
(Arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.500 a 6.400)
2. Le attività di cui al comma 1 sono realizzate previa consultazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.
3. La valutazione dei rischi deve essere immediatamente rielaborata, nel rispetto delle modalità di cui ai commi 1 e 2, in occasione di modifiche del processo produttivo o della organizzazione del lavoro significative ai fini della salute e sicurezza dei lavoratori, o in relazione al grado di evoluzione della tecnica, della prevenzione o della protezione o a seguito di infortuni significativi o quando i risultati della sorveglianza sanitaria ne evidenzino la necessità. A seguito di tale rielaborazione, le misure di prevenzione debbono essere aggiornate. Nelle ipotesi di cui ai periodi che precedono il documento di valutazione dei rischi deve essere rielaborato, nel rispetto delle modalità di cui ai commi 1 e 2, nel termine di trenta giorni dalle rispettive causali;
Così il Dlgs 81
DOVE STA SCRITTO CHE SI DEVE AGGIORNARE IL DVR PERIODICAMENTE come tutti i RSPP sembrano ritenere ?
salvo il caso degli agenti fisici come :
1. Nell’ambito della valutazione di cui all’articolo 28, il datore di lavoro valuta tutti i rischi derivanti da esposizione ad agenti fisici in modo da identificare e adottare le opportune misure di prevenzione e protezione con particolare riferimento alle norme di buona tecnica ed alle buone prassi.

2. La valutazione dei rischi derivanti da esposizioni ad agenti fisici è programmata ed effettuata, con cadenza almeno quadriennale, da personale qualificato ..... (però) .... La valutazione dei rischi è aggiornata ogni qual volta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta, ovvero, quando i risultati della sorveglianza sanitaria rendano necessaria la sua revisione. I dati ottenuti dalla valutazione, misurazione e calcolo dei livelli di esposizione costituiscono parte integrante del documento di valutazione del rischio.
(arresto da tre a sei mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro il datore di lavoro e il dirigente)
( ed anche .....)
3. Il datore di lavoro nella valutazione dei rischi precisa quali misure di prevenzione e protezione devono essere adottate. La valutazione dei rischi è riportata sul documento di valutazione di cui all’articolo 28, essa può includere una giustificazione del datore di lavoro secondo cui la natura e l'entità dei rischi non rendono necessaria una valutazione dei rischi più dettagliata.


NON PENSATE FORSE CHE L'AGGIORAMENTO ( che molti indicano triennale ) sia ESAGERATO e che SOLO SE SI SUPERA IL LIVELLO DI AZIONE ( RUMORE /VIBRAZIONI) a condizioni ambientali e microclimatiche accettabili si debba procedere a valutazioni quadriennali?

caballero

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
11
  • Re: DVR aggiornamento
  • (03/10/2017 12:41)

Il DVR, a mio avviso, non va aggiornato se non viene modificato il ciclo produttivo e le condizioni operative. Giustamente l'esposizione al rumore, se presente, può variare anche in seguito all'usura dei macchinari o a modifiche del ciclo produttivo, quindi ritengo corretto da parte del legislatore dare una scadenza a tale valutazione. Del resto siamo in libero (liberissimo...) mercato e se il contratto stipulato con il RSPP prevede aggiornamento del DVR periodico si può considerare questa prassi, anche se inutile, perfettamente legale, anzi è una tutela in più per il lavoratore. Ciò detto si può arrivare agli eccessi (ad es. un ufficio di 3 dipendenti che da 10 anni, OGNI ANNO, ha un nuovo DVR... io lo firmo ogni anno scuotendo la testa ma al DL va bene così...) ma non siamo fuori legge! Interessante invece il coinvolgimento della voce "sorveglianza sanitaria" nell'aggiornamento del DVR: è mai successo a nessuno di voi di chiedere la rielaborazione del DVR in seguito alla sorveglianza sanitaria? e alla denuncia di MP? o in seguito a limitazioni ad es. alla MMC?

milvio.piras

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Cagliari
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
349
  • Re: DVR aggiornamento
  • (03/10/2017 13:25)

Interessante invece il coinvolgimento della voce "sorveglianza sanitaria" nell'aggiornamento del DVR: è mai successo a nessuno di voi di chiedere la rielaborazione del DVR in seguito alla sorveglianza sanitaria? e alla denuncia di MP? o in seguito a limitazioni ad es. alla MMC?[/cite]Altroché! Ma, come puoi immaginare, prima che il datore di lavoro si attivi per rielaborare il DVR nelle parti segnalate c'è normalmente da penare parecchio.
Ad esempio, quasi sempre trovo (se la trovo) la valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi ottenuta col metodo NIOSH per compiti semplici, e a poco o a nulla serve che faccia notare che tale metodo non è idoneo per attività caratterizzate da grande variabilità. Men che meno riesco a far rieseguire il calcolo sulla base di costanti di rischio più basse, quando sia interessato un lavoratore in condizioni fisiche compromesse. Se lo voglio, il calcolo devo farmelo da me, peraltro senza grandi speranze di vedermelo retribuito (per fortuna i fogli di calcolo disponibili danno già un risultato per tre costanti di rischio). Non parliamo poi di OCRA o Snook-Ciriello o altre cose "astruse" che ha in testa il medico competente.
È tutte queste difficoltà sono sempre e comunque dovute alla scarsa competenza degli ispettori che, di solito, non hanno nulla da obiettare anche quando si vedono presentare DVR francamente inguardabili.

caballero

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
11
  • Re: DVR aggiornamento
  • (04/10/2017 12:11)

milvio.piras il 03/10/2017 01:25 ha scritto:
Interessante invece il coinvolgimento della voce "sorveglianza sanitaria" nell'aggiornamento del DVR: è mai successo a nessuno di voi di chiedere la rielaborazione del DVR in seguito alla sorveglianza sanitaria? e alla denuncia di MP? o in seguito a limitazioni ad es. alla MMC?

Altroché! Ma, come puoi immaginare, prima che il datore di lavoro si attivi per rielaborare il DVR nelle parti segnalate c'è normalmente da penare parecchio.
Ad esempio, quasi sempre trovo (se la trovo) la valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi ottenuta col metodo NIOSH per compiti semplici, e a poco o a nulla serve che faccia notare che tale metodo non è idoneo per attività caratterizzate da grande variabilità. Men che meno riesco a far rieseguire il calcolo sulla base di costanti di rischio più basse, quando sia interessato un lavoratore in condizioni fisiche compromesse. Se lo voglio, il calcolo devo farmelo da me, peraltro senza grandi speranze di vedermelo retribuito (per fortuna i fogli di calcolo disponibili danno già un risultato per tre costanti di rischio). Non parliamo poi di OCRA o Snook-Ciriello o altre cose "astruse" che ha in testa il medico competente.
È tutte queste difficoltà sono sempre e comunque dovute alla scarsa competenza degli ispettori che, di solito, non hanno nulla da obiettare anche quando si vedono presentare DVR francamente inguardabili.[/cite]Hai centrato il punto: il DVR dovrebbe farlo anche (e aggiungo soprattutto) il MC e FARSI PAGARE per la consulenza. Purtroppo ai tempi della 626 il MC nemmeno leggeva il DVR e se lo firmava lo faceva "per presa visione" ... dobbiamo pertanto riprenderci il DVR, lasciato ai "tecnici" in toto...

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
671
  • Re: DVR aggiornamento
  • (04/10/2017 19:53)

caballero il 03/10/2017 12:41 ha scritto:
Il DVR, a mio avviso, non va aggiornato se non viene modificato il ciclo produttivo e le condizioni operative. Giustamente l'esposizione al rumore, se presente, può variare anche in seguito all'usura dei macchinari o a modifiche del ciclo produttivo, quindi ritengo corretto da parte del legislatore dare una scadenza a tale valutazione. Del resto siamo in libero (liberissimo...) mercato e se il contratto stipulato con il RSPP prevede aggiornamento del DVR periodico si può considerare questa prassi, anche se inutile, perfettamente legale, anzi è una tutela in più per il lavoratore. Ciò detto si può arrivare agli eccessi (ad es. un ufficio di 3 dipendenti che da 10 anni, OGNI ANNO, ha un nuovo DVR... io lo firmo ogni anno scuotendo la testa ma al DL va bene così...) ma non siamo fuori legge! Interessante invece il coinvolgimento della voce "sorveglianza sanitaria" nell'aggiornamento del DVR: è mai successo a nessuno di voi di chiedere la rielaborazione del DVR in seguito alla sorveglianza sanitaria? e alla denuncia di MP? o in seguito a limitazioni ad es. alla MMC?

Io NON FIRMO UN DVR A CUI NON ABBIA COLLABORATO (CON ALMENO ALCUNE OSSERVAZIONI ) !!

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
671
  • Re: DVR aggiornamento
  • (04/10/2017 22:11)

CABALLERO SCRIVE :Del resto siamo in libero (liberissimo...) mercato e se il contratto stipulato con il RSPP prevede aggiornamento del DVR periodico si può considerare questa prassi, anche se inutile, perfettamente legale, anzi è una tutela in più per il lavoratore. Ciò detto si può arrivare agli eccessi (ad es. un ufficio di 3 dipendenti che da 10 anni, OGNI ANNO, ha un nuovo DVR..

il contratto col rspp (che nel caso non merita le maiuscole !) dirà anche così: il problema sta nel fatto se noi lo avalliamo sottoscrivendolo oppure no.

personalmente non mi è capitato di farlo aggiornare per motivi legati alle risultanze della sorveglianza sanitaria ma di osservare molte incogruenze fra il mio sopralluogo e il dvr

credo occorra ribaltare le modalità e nelle piccole medie aziende è più fattibile ( Mc + Rspp = DdL) il datore di lavoro già si assume una responsabilità e per noi è più facile essere concretamente utili e non burocrati appena sopportati. Occorre far presente la nostra professionalità facendo vedere il concreto rapporto fra scienza medica e modalità produttive e di lavoro e nella sicurezza e sorveglianza sanitaria essere i primi attori .

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
671
  • Re: DVR aggiornamento
  • (14/10/2017 19:28)

IO CREDO CHE SALVO CASI RARISSIMI IL DVR NON DEVE ESSERE RINOVATO
DOVE STA SCRITTO SECONDO VOI NELLA LEGGE (D.81/106)?

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2017 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti