Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

lavoro notturno

Questo argomento ha avuto 4 risposte ed è stato letto 640 volte.

clamagio2@tin.it

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Roma
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
223
  • lavoro notturno
  • (20/05/2018 16:21)

ciao a tutti,
secondo voi è da considerare lavoratore notturno un lavoratore che termina, per oltre 80 giorni all'anno, il proprio turno alle 01.00? Secondo me no perchè, a prescindere dal numero dei giorni, il turno lavorativo comprende solo un'ora nell'arco temporale 24-05.00, pero' la mia potrebbe essere una interpretazione errata

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
201
  • Re: lavoro notturno
  • (20/05/2018 18:17)

Oggetto: art. 9, D.Lgs. n. 124/2004 - risposta istanza di interpello avanzata dall’Ordine dei consulenti del lavoro di ……..

…. In particolare, ai sensi dell’ art. 1, comma 2, lett. e) del d. lgs. n. 66 deve considerarsi lavoratore notturno chi: a) svolga durante il periodo notturno almeno tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero impiegato in modo normale; ovvero, b) svolga durante il periodo notturno almeno una parte del suo orario di lavoro secondo le norme definite dai contratti collettivi di lavoro. In difetto di disciplina collettiva è considerato lavoratore notturno qualsiasi lavoratore che svolga lavoro notturno per un minimo di 80 giorni lavorativi all'anno ed il suddetto limite minimo è riproporzionato in caso di lavoro a tempo parziale


SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE
SEZIONE LAVORO
Sentenza 24 giugno - 30 luglio 2008, n. 20724

Nell'interpretare tale norma è sorto il problema se gli anzidetti requisiti siano da ritenersi concorrenti ovvero alternativi: il giudice, ….. ha optato per l'alternatività dei requisiti, ritenendo che la previsione di cui al n. 2 anzidetta (riferita allo svolgimento di almeno ottanta giornate lavorative annue) riguardi il caso in cui il lavoratore svolga un parte del lavoro giornaliero inferiore alle tre ore (ipotesi disciplinata, come già detto, dal n. 1).

clamagio2@tin.it

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Roma
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
223
  • Re: lavoro notturno
  • (21/05/2018 20:32)

mantello il 20/05/2018 06:17 ha scritto:
Oggetto: art. 9, D.Lgs. n. 124/2004 - risposta istanza di interpello avanzata dall’Ordine dei consulenti del lavoro di ……..

…. In particolare, ai sensi dell’ art. 1, comma 2, lett. e) del d. lgs. n. 66 deve considerarsi lavoratore notturno chi: a) svolga durante il periodo notturno almeno tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero impiegato in modo normale; ovvero, b) svolga durante il periodo notturno almeno una parte del suo orario di lavoro secondo le norme definite dai contratti collettivi di lavoro. In difetto di disciplina collettiva è considerato lavoratore notturno qualsiasi lavoratore che svolga lavoro notturno per un minimo di 80 giorni lavorativi all'anno ed il suddetto limite minimo è riproporzionato in caso di lavoro a tempo parziale


SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE
SEZIONE LAVORO
Sentenza 24 giugno - 30 luglio 2008, n. 20724

Nell'interpretare tale norma è sorto il problema se gli anzidetti requisiti siano da ritenersi concorrenti ovvero alternativi: il giudice, ….. ha optato per l'alternatività dei requisiti, ritenendo che la previsione di cui al n. 2 anzidetta (riferita allo svolgimento di almeno ottanta giornate lavorative annue) riguardi il caso in cui il lavoratore svolga un parte del lavoro giornaliero inferiore alle tre ore (ipotesi disciplinata, come già detto, dal n. 1).

clamagio2@tin.it

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Roma
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
223
  • Re: lavoro notturno
  • (21/05/2018 20:34)

clamagio2@tin.it il 21/05/2018 08:32 ha scritto:

quindi chi svolge per almeno 80 giorni lavorativi / anno un turno che comprende anche solo un'ora del periodo notturno è da considerarsi lavoratore notturno, se non ho compreso male?

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
201
  • Re: lavoro notturno
  • (21/05/2018 21:57)

Credo di si.A mio parer ha anche rilevanza il fatto che la contrattazione collettiva potrebbe definire (e retribuire) come lavoro notturno anche lo svolgimento di meno di 80 notti all'anno.

Collateralmente segnalo come la definizione di lavoro notturno contenuta nell'allegato 3b sia inadeguata.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2018 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti