Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

visita collegiale ex art.5 Legge 300/70

Questo argomento ha avuto 1 risposte ed è stato letto 388 volte.

plateau

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Chieti
Professione
Tecnico della Prevenzione
Messaggi
1
  • visita collegiale ex art.5 Legge 300/70
  • (16/06/2018 10:43)

Buongiorno e innanzitutto congratulazioni per il servizio reso.Sono l'rspp di una azienda che fornisce il personale infermieristico e socio sanitario all'interno di una REMS ( Residenza per l'esecuzione di misure di sicurezza ), ovvero una struttura sanitaria che accoglie autori di reati affetti da disturbi mentali e giudicati socialmente pericolosi.Chiedo il vostro parere su una situazione..un nostro dipendente (che viene sottoposto già a sorveglianza sanitaria per rischio biologico e mmc) ha riferito ad alcuni colleghi che ha tentato il suicidio all'esterno della struttura ( all'interno della struttura non ha commesso nessun gesto, condotta oppure atti che facessero presagire qualcosa ). Il direttore della struttura è stato immediatamente avvisato ed il giorno successivo ha prodotto una relazione sui fatti accaduti e ritenuti gli stessi plausibili ha indicato che il lavoratore debba essere sottoposto a delle cure ed allontanato dal lavoro. Attualmente il lavoratore è in malattia. La mia domanda è questa: alla luce dei fatti accaduti chi deve valutare l'idoneità psico - fisica alla mansione al suo rientro considerando che il periodo di malattia abbia una durata inferiore ai 60 gg.E' compito del medico competente oppure è necessaria una visita collegiale? Grazie

faggiano.danilo

faggiano.danilo
Provenienza
Lecce
Professione
Medico Competente
Messaggi
582
  • Re: visita collegiale ex art.5 Legge 300/70
  • (16/06/2018 18:16)

plateau il 16/06/2018 10:43 ha scritto:
Buongiorno e innanzitutto congratulazioni per il servizio reso.Sono l'rspp di una azienda che fornisce il personale infermieristico e socio sanitario all'interno di una REMS ( Residenza per l'esecuzione di misure di sicurezza ), ovvero una struttura sanitaria che accoglie autori di reati affetti da disturbi mentali e giudicati socialmente pericolosi.Chiedo il vostro parere su una situazione..un nostro dipendente (che viene sottoposto già a sorveglianza sanitaria per rischio biologico e mmc) ha riferito ad alcuni colleghi che ha tentato il suicidio all'esterno della struttura ( all'interno della struttura non ha commesso nessun gesto, condotta oppure atti che facessero presagire qualcosa ). Il direttore della struttura è stato immediatamente avvisato ed il giorno successivo ha prodotto una relazione sui fatti accaduti e ritenuti gli stessi plausibili ha indicato che il lavoratore debba essere sottoposto a delle cure ed allontanato dal lavoro. Attualmente il lavoratore è in malattia. La mia domanda è questa: alla luce dei fatti accaduti chi deve valutare l'idoneità psico - fisica alla mansione al suo rientro considerando che il periodo di malattia abbia una durata inferiore ai 60 gg.E' compito del medico competente oppure è necessaria una visita collegiale? Grazie

La visita collegiale può essere chiesta sia dal lavoratore sia dal datore di lavoro in qualunque momento, qualora ci sia un dubbio sulla idoneità al servizio. Non ha alcun peso il fatto che ora sia in malattia e se tornerà prima o dopo i 66 gg.

Se c'è un dubbio sull'idoneità al servizio lo si manderà, anche d'ufficio, affinchè possa essere valutato.

Saluti

A pensar male si fa peccato ma ci s'azzecca!

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2018 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti