Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Articoli del mese

Anacronismo .... e sostanza. - Novembre 2008

Anacronismo .... e sostanza.

Riceviamo da Guglielmo Trovato un articolo che pubblichiamo. Guglielmo è un medico competente che vive quotidianamente i problemi dei medici competenti e che segue da anni (a volte con giusto e misurato spirito critico) la SIMLII. Saremmo stati tentati di censurare il suo contributo per alcune troppo benevole parole verso alcuni componenti della SIMLII ma siccome sappiamo che sono cose che pensa davvero abbiamo deciso di lasciarle... La Redazione

Qualche anno fa i media riportarono la notizia del ritrovamento nella giungla di un vecchio soldato giapponese, che, rimasto completamente isolato dal mondo, non sapeva che la guerra era finita da oltre quarant'anni: il poveretto non era al corrente ovviamente di tutto quello che nel frattempo era accaduto nel mondo - scoperte scientifiche, applicazioni tecnologiche moderne, televisione, viaggi spaziali, l'uomo sulla luna, la pace con gli americani e non era in grado pertanto di dare un giudizio oggettivo e pacato sull'ambiente e sulle persone con cui, dopo tutto il tempo trascorso in solitudine, stava venendo in contatto. Gli americani restavano in ogni caso IL NEMICO. Lo stesso effetto suscitano le critiche logore e stantie rivolte ormai da anni e ad ogni pie' sospinto alla SIMLII, critiche che pongono la nostra gloriosa societa' scientifica alla base di tutti i mali che attanagliano la medicina del lavoro. Inviterei questi colleghi a sgomberare la loro mente da ingiustificati pregiudizi e da acritiche prese di posizione, astenendosi dal dare giudizi su una realta' che non conoscono o con la quale si rifiutano di aprire ogni confronto.

Viene contestato che la Societa' non riesce a dare risposte ai tanti problemi della medicina del lavoro: credo che in atto tante risposte non si possono dare.. proprio perche' non ci sono. Le diano loro se sono capaci. Ma fortunatamente la SIMLII puo' permettersi di ignorare queste poche voci fuori dal coro, forte del consenso di oltre 3000 colleghi che hanno scelto la Societa' come la casa comune della Medicina del Lavoro. Sotto la guida illuminata del prof Abbritti e dell'attuale Direttivo, la Societa' gode in atto di ottima salute ed e' un' arzilla signorina che festeggera' il prossimo anno ottanta primavere. Ottanta, e non li dimostra. Nel corso di questi ultimi anni la Societa' ha avuto la forza di cambiare e di adattarsi, ma non adagiarsi all'evoluzione dei tempi e delle normative, spesso irrazionali, partorite senza tener conto del parere di coloro che hanno il compito di tutelare e promuovere la salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. Ed in ottemperanza al contenuto dell'art.1 dello Statuto, che prevede anche di sollecitare, promuovere, ispirare e favorire l'emanazione e l'attuazione di misure (normative, legislative, tecniche, assistenziali, sociali, contrattuali) indirizzate a prevenire gli infortuni e le malattie da lavoro, ha piu' volte manifestato il proprio dissenso e trasmesso proposte operative pratiche e razionali, che permetterebbero al medico del lavoro di realizzare il fine ultimo della nostra disciplina, ovvero di "..adattare il lavoro all'uomo al fine di mantenere il più alto grado di benessere fisico, mentale e sociale dei lavoratori in tutte le professioni e mestieri". In quest'ottica e' da collocare la manifestazione di dissenso approvata all'unanimita' a Palermo dall'Assemblea dei soci, trasmessa al Governo, al Parlamento, alle Regioni ed alle parti sociali, in cui vengono sintetizzate tutte le storture e l'irrazionalita' delle procedure contenute nel provvedimento della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome del 18 Settembre 2008, chiedendone nell'immediato la SOSPENSIONE ma ribadendo contestualmente la propria disponibilita' alla massima collaborazione per pervenire alla definizione di un documento legislativo condiviso anche dai professionisti coinvolti nell'applicazione della normativa. Questo in risposta ai detrattori: FATTI, NON PAROLE!!.
Il successo dell'attuale gestione della Societa' e' stato sottolineato dall'incredibile presenza di soci durante l'Assemblea: si puo' affermare senza tema di essere smentiti che mai prima d'ora si era vista una enorme sala assembleare stracolma in ogni ordine di posti, con i soci che non hanno perso una parola della Relazione del Presidente ed hanno approvato all'unanimita' tutti i punti all'Ordine del giorno. Una degna conclusione per un mega congresso organizzato alla grande dal prof.Picciotto e dal suo Staff, che ha saputo far fronte alle esigenze pratiche di oltre 1500 congressisti e che ha unito al pregio delle relazioni scientifiche un ampio e vivace dibattito per la stragrande maggioranza dei problemi pratici che stanno affliggendo il mondo della medicina del lavoro. Una societa' vivace dunque, attiva ed attenta ai problemi di tutti gli iscritti, universitari, medici competenti e dei servizi, e che e' in prima linea per l'aggiornamento dei soci con l'invio periodico di ben due riviste specialistiche della nostra disciplina e... cosa non da poco, con i conti in ordine, come ha sottolineato il Tesoriere, l'amico Alfonso Cristaudo. Mi si consentano due parole sul vulcanico segretario della SIMLII, la d.ssa Lucia Isolani perche' e' riuscita a realizzare imprese negate ai comuni mortali, riuscendo a coniugare ruoli e posizioni spesso in antitesi: instancabile organizzatrice di mega congressi di successo (e' ormai una tradizione il congresso nazionale Lavoro e Sicurezza nelle Marche), presente con relazioni di spessore in tutti i convegni di medicina del lavoro, dirigente medico di un importante servizio delle Marche, instancabile segretario SIMLII (per la prima volta i soci vengono puntualmente informati di tutta l'attivita' della societa' attraverso le email puntualmente inviate dalla segreteria) riesce senza sforzo apparente a coniugare tutti questi ruoli con quello di moglie e mamma. Miracolo?
Per concludere un augurio di buon lavoro a tutto il direttivo della societa' per ancor piu' ampi risultati e consensi, ma soprattutto al buon Alfonso Cristaudo che unitamente all'amico Sartorelli ed al Prof. Cupelli si e' gia imbarcato nell'avventura dell'organizzazione del 72esimo Congresso, che, visti i numeri, si presenta veramente come un'impresa titanica.
Guglielmo Trovato, Medico Competente

  • Dr. Guglielmo Trovato, Medico del Lavoro Competente

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2021 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti