Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Fissate le date per la soppressione dell’ISPESL (29 Giu 2010)

Fissate le date per la soppressione dell’ISPESL

Emanata dal Ministero del Lavoro la direttiva che indica le linee attuative in materia di soppressione e incorporazione degli enti e istituti vigilati (tra cui l’Ispesl), in adempimento a quanto previsto dall'art. 7 del Decreto Legge 31 maggio 2010 n. 78 (la cosiddetta “manovra finanziaria”).

Il ministero del Lavoro detta il calendario per gli enti che devono essere assorbiti da altri istituti. Entro il 10 luglio Ipsema, Ispesl, Ipost, Enappsmad e Istituto affari sociali devono trasmettere ai ministeri vigilanti (Ministero del Lavoro e Ministero della Salute) e a quello dell'Economia il bilancio di chiusura al 31 maggio scorso, data di entrata in vigore del decreto legge sulla manovra finanziaria. La direttiva in questione (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direttiva 01/Gab/6714/2.176 del 23 giugno 2010: Prime linee attuative in materia di soppressione e incorporazione enti e istituti vigilati - articolo 7 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78) rappresenta il primo atto del processo di incorporazione degli enti pubblici non economici e degli istituti soppressi, che peraltro potrebbe interessare anche altri enti ; nella discussione per la conversione del decreto legge, ad esempio, è stato presentato un emendamento per la soppressione dell'Enam, ente di assistenza dei maestri elementari, e l'attribuzione delle sue funzioni all'Inpdap.

L'obiettivo dichiarato della manovra è quello di garantire una più efficace azione amministrativa, migliorando l'erogazione dei servizi agli utenti e alle categorie professionali allo scopo di assicurare la riduzione dell'attuale spesa.
Gli organi degli enti soppressi dovranno limitarsi agli adempimenti connessi alla chiusura della gestione e ogni operazione dovrà essere in raccordo con gli enti incorporanti. Conclusa la trasmissione dei bilanci, i ministeri vigilanti potranno adottare i decreti di natura non regolamentare per trasferire le risorse strumentali, umane e finanziarie agli enti incorporanti. Per quanto riguarda l'Ispesl, il Ministero assicura che l'Inail garantirà le risorse umane e finanziarie al Piano triennale di attività e a quello straordinario di innovazione tecnologica per il miglioramento dei servizi sul territorio.

(E.R.) - Fonte: http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/Notizie/20100625_direttivaentivigilati.htm

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti