Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Aggiungi un evento

Per aggiungere un evento all'archivio è necessario essere iscritti al sito e aver fatto il login

Eventi

Tubercolosi: Update and Prevention

Nessuna locandina per questa risorsa
Segnalato da
Salvatore Zaffina
Tipologia
Convegno
A cura di
DR. SALVATORE ZAFFINA
Dove
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - Roma Auditorium San Paolo “Valerio Nobili” Viale Ferdinando Baldelli, 38 00146 Roma
Quando
29 Ott 2019

Sebbene l’Italia sia un Paese “a bassa endemia” per tubercolosi, negli ultimi anni sono emersi ragionevoli motivi di preoccupazione riguardo ai sistemi strumenti di controllo dell’infezione tubercolare, anche in relazione ai fenomeni di globalizzazione ed in particolare ad un aumento dei flussi migratori verso l’Italia di soggetti provenienti da aree ad alta endemia. Particolari contesti, come ad esempio le strutture ospedaliere, rappresentano ambienti nei quali il rischio di trasmissione dell’infezione può raggiungere livelli non trascurabili, richiedendo l’attivazione di adeguate misure preventive che garantiscano il contenimento dello stesso. Il convegno intende raccogliere le più importanti esperienze nazionali e le più recenti conoscenze scientifiche relative alla gestione del rischio tubercolare in ambito sanitario, con particolare riferimento alla diagnosi precoce della infezione tubercolare latente attraverso le metodiche più innovative e alla gestione di tali casi finalizzata alla tutela della salute sia dei lavoratori che dei terzi.

Il Medico Competente di fronte alla Responsabilità di gestione del Rischio Biologico -

Locandina di Il Medico Competente di fronte alla Responsabilità di gestione del Rischio Biologico -
Segnalato da
paolapesce
Tipologia
Corso
A cura di
Dott.ssa Pesce Paola Nunzia Rita
Dove
fad - formazione a distanza
Quando
30 Ott 2019 - 31 Dic 2019

Il medico competente si trova spesso a fronteggiare le problematiche inerenti il rischio biologico. Questo rischio viene spesso sottovalutato o in alcuni casi sovrastimato per tale ragione l’approfondimento delle problematiche connesse è oggi indispensabile.
Nel corso saranno approfondite le tematiche relative alla corretta prevenzione e gli strumenti atti alla gestione del rischio.
La definizione di agente biologico data dall’art 267 comma a) del D.Lgs 81/08, risulta giustamente omnicomprensiva, classificando come agente biologico “qualsiasi microorganismo, anche se geneticamente modificato, coltura cellulare ed endoparassita umano che potrebbe provocare infezioni, allergie o intossicazioni”.
Esistono diversi gradi ti patogenicità e di virulenza talora correlati con diversi scenari espositivi e vie di trasmissione; la classificazione di pericolosità degli agenti biologici tiene conto di tutte queste caratteristiche.
Risulta quindi evidente come una corretta valutazione del Rischio Biologico debba tenere conto sia della pericolosità intrinseca del microorganismo che della possibilità che questo venga in qualche modo trasmesso ai lavoratori.
Le aziende a rischio biologico sono sostanzialmente di due tipi: quelle che utilizzano deliberatamente per le proprie attività organismi biologici (laboratori di ricerca biotecnologica, le aziende farmaceutiche, le aziende agro alimentari, le aziende che trattano dei rifiuti) e quelle invece che non fanno uso deliberato di agenti biologici ma che potenzialmente potrebbero comunque entrare in contatto con qualcuno di essi (ospedali, aziende zootecniche, alimentari, e tutte quelle attività in generale in cui vi sia contatto interpersonale con un significativo numero di individui).
La prevenzione riveste un aspetto fondamentale insieme alla formazione del personale potenzialmente esposto. I vaccini rappresentano per alcune patologie l’unica strategia efficace atta alla prevenzione.

IDONEITÀ ALLA GUIDA E PAZIENTE DIABETICO - INDICAZIONI OPERATIVE PER MEDICI CERTIFICATORI PRIMO CONGRESSO NAZIONALE S.I.M.C.E.

Nessuna locandina per questa risorsa
Segnalato da
Medlavecm formazione
Tipologia
Corso
A cura di
MED.LAV.ECM SRL
Dove
MANTOVA - TEATRO BIBIENA
Quando
16 Nov 2019

RAZIONALE SCIENTIFICO

Il Legislatore ha riconosciuto la facoltà di accertare il possesso dei requisiti psico-fisici per lo svolgimento di alcune attività che possono pregiudicare la sicurezza pubblica -quali ad esempio detenere e utilizzare armi, guidare imbarcazioni o autoveicoli- a medici appartenenti ad alcune Amministrazioni dello Stato tra cui il Ministero dell’Interno, il Ministero della Difesa, le Regioni.
L’attività di accertamento viene svolta dai medici certificatori individuati dall’art. 119, comma 2, del D. Lgs. 30 aprile 1992, n° 285 (nuovo codice della strada). A tali medici non viene richiesta alcuna specifica preparazione professionale. Nessuna specializzazione, nessun percorso formativo. Il Legislatore si è limitato ad individuare i requisiti psicofisici minimi, demandando semplicemente il loro accertamento al medico certificatore “pubblico” .
La Società Italiana di Medicina Certificativa nasce con la ferma convinzione dell'assoluta necessità che l’attività di accertamento del possesso dei requisiti psicofisici debba essere svolta da medici che ben conoscano le norme e che sappiano individuare ed accertare, con scrupolo, rigore scientifico e, quando necessario, con il coinvolgimento dei vari medici specialisti, quelle forme morbose che possano determinare una riduzione della capacità di guida.
Vogliamo iniziare questo percorso affrontando una malattia cronica, complessa, sistemica sia nell’origine che nell’espressione clinica: il diabete mellito.
Secondo i dati pubblicati nel 2017 dalla World Diabetes Federation, nel mondo sono 425 milioni le persone che vivono con il diabete (1 adulto su 11). In Italia, l’Istat ha stimato che nel 2016 le persone affette da diabete mellito erano oltre 3 milioni e 200 mila, cioè il 5,3% dell’intera popolazione. Il 16,5% se si considera la popolazione oltre i 65 anni di età! A questi numeri vanno aggiunti i tanti diabetici che, pur avendo dei valori di glicemia che rispondono ai criteri diagnostici per il diabete mellito, non sono consapevoli di esserne affetti.
Vogliamo con questo congresso fornire al medico certificatore, nel corso della sua attività di accertamento del possesso dei requisiti psico-fisici necessari alla guida di autoveicoli, i corretti strumenti per affrontare al meglio il diabete mellito. Affronteremo la patologia nel suo complesso e le varie insidie per la sicurezza della guida che si nascondono nella sua terapia e nelle sue complicanze.
Con questo congresso vogliamo inoltre iniziare un percorso di collaborazione con le diverse altre società medico scientifiche, per affrontare temi essenziali per la sicurezza della guida di autoveicoli quali ad esempio l’anziano, l’uso di farmaci, le malattie di interesse oftalmologico, cardiologico o neurologico. Lo scopo che ci prefiggiamo è quello di individuare ed elaborare delle modalità di comportamento che possano costituire in futuro delle linee guida per i medici certificatori.

Sonno e lavoro

Locandina di Sonno e lavoro
Segnalato da
maudacc
Tipologia
Congresso
A cura di
Prof. Stefano Candura
Dove
PAVIA
Quando
23 Nov 2019 - 24 Nov 2019

Mediamente l’Uomo trascorre un terzo della propria esistenza lavorando, e un altro terzo dormendo. Sonno e lavoro s’influenzano reciprocamente: diverse patologie professionali (ad esempio alcune intossicazioni o gli effetti dello stress lavoro-correlato) possono manifestarsi con disturbi dell’addormentamento, incubi, risvegli precoci; viceversa, i disturbi del sonno (tipicamente la sindrome delle apnee ostruttive: OSAS) si ripercuotono negativamente sull’attività lavorativa, causando sonnolenza diurna, calo delle prestazioni, aumentato rischio infortunistico e d’incidente stradale (problema particolarmente grave in alcune categorie professionali, quali gli autotrasportatori).
Scopo del corso è aggiornare il medico competente su tali problematiche, dal punto di vista igienico-preventivo, fisiopatologico, clinico-riabilitativo e certificativo, fornendo nel contempo strumenti per la valutazione delle capacità lavorative del lavoratore e il giudizio d’idoneità alla mansione.

IL GIUDIZIO DI IDONEITÀ CORSO ECM

Locandina di IL GIUDIZIO DI IDONEITÀ CORSO ECM
Segnalato da
Assoprev
Tipologia
Corso
A cura di
Assoprev
Dove
PARMA
Quando
21 Feb 2020

Natura formale e sostanziale - Formulazione e gestione del giudizio - controindicazioni verso specifiche attività, operazioni, mansioni - adattare il lavoratore al lavoro o il lavoro al lavoratore?- il ricorso . malattia professionale riconosciuta e giudizio di idoneità - le idoneità difficili: discussioni e indicazioni operative su casi critici, anche presentate dai discenti.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2019 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti