Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

ipoacusia monolaterale

Questo argomento ha avuto 15 risposte ed è stato letto 10239 volte.

asans

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Viterbo
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
2
  • ipoacusia monolaterale
  • (29/03/2006 23:00)

qualcuno puo' aiutarmi ? ho un lavoratore conuna ipoacusia monolaterale con deficit percettivo da 2000 ed 8000 Hz
cosa consiglio?

maxmd

maxmd
Provenienza
Ancona
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
329
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (30/03/2006 17:15)

...hai descritto una ipoacusioa pantonale monolaterale, mi pare....il consiglio è una visita orl...
Cordialità.
(....OVVIAMENTE niente a che vedere con patologie professionali o "work-related"...)

BIG ONE

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Lucca
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
1
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (02/04/2006 22:06)

Se non sbaglio una delle condizioni per poter definire professionale una ipoacusia,secondo l'INAIL ,e' di essere BILATERALE.Nella mia esperienza ho trovato sempre tale condizione,magari con una ovvia preponderanza x l'orecchio piu' esposto(vedi fresatori marmo e granito)ma mai una tale differenza descritta dal collega.

drgennai1

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Prato
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
49
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (07/04/2006 09:10)

la natura professionale della ipoacusia discende, secondo la prassi INAIL dai seguenti fattori :
- documentata esposizione al rischio ( circa 5 anni)
- correlato aggravamento della ipoacusia nel tempo
- bilateralità ( a meno che non venga documentata una esposizione monolaterale prolungata )
- assenza di altre cause (danno trasmissivo, traumi cranici , radiazioni, esiti interventi chirurgici ecc)

Dr. A. Gennai Specialista in medicina del lavoro, specialista in medicina legale-- drgennai1@libero.it

Ercole66

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Bari
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
8
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (26/02/2007 22:11)

Salve,
Mi è stata diagnosticata una ipoacusia neurosensoriale bilaterale 2.0 -8.0 khz di entità grave. Sto continuando a fare esami per scoprirne la causa dato che come lavoro non sono esposto a rumori (sono bancario). Miè stato consigliato di avviare la procedura per l' invalidità civile.
Chiedo consigli visto che credo non sia di natura professionale. Una cosa è certa provo molto disagio dato che per un bancario dire sempre al cliente "non ho capito può ripetere per cortesia" e parecchie volte sentirsi rispondere " Ma che è sordo?" mi mette molto a disagio. Grazie

CRISTIAN BOTTI

CRISTIAN BOTTI
Provenienza
Parma
Professione
Laureato non medico
Messaggi
20
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (28/02/2007 09:01)

Ad Asans suggerisco di verificare il rispetto dei 4 parametri di qualità dell'esame audiometrico vale a dire l'esecuzione dell'esame da parte di un tecnico audiometrista, in cabina silente, a riposo acustico, con audiometro regolarmente tarato.

Saluti,
Cristian Botti

CRISTIAN BOTTI

CRISTIAN BOTTI
Provenienza
Parma
Professione
Laureato non medico
Messaggi
20
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (28/02/2007 09:06)

Mi sono accorto dopo della data riportata sull'intervento di Asans. Probabilmente Ercole66 ha utilizzato quest'ultimo come base per inserire la sua richiesta. Poco male, il consiglio è sempre valido.
Saluti,
Cristian Botti

silgen

silgen
Provenienza
Como
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
71
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (28/02/2007 13:58)

Ercole66 il 26/02/2007 10:11 ha scritto:
Salve,
Mi è stata diagnosticata una ipoacusia neurosensoriale bilaterale 2.0 -8.0 khz di entità grave. Sto continuando a fare esami per scoprirne la causa dato che come lavoro non sono esposto a rumori (sono bancario). Miè stato consigliato di avviare la procedura per l' invalidità civile.
Chiedo consigli visto che credo non sia di natura professionale. Una cosa è certa provo molto disagio dato che per un bancario dire sempre al cliente "non ho capito può ripetere per cortesia" e parecchie volte sentirsi rispondere " Ma che è sordo?" mi mette molto a disagio. Grazie

Lei stesso afferma che la sua ipoacusia non è di origine professionale... per cui il medico del lavoro non è la figura più qualificata per risponderle: sarebbe più utile chiedere consigli ad un otorinolaringoiatra.
D'altra parte, da medico del lavoro, colgo il suo disagio lavorativo causato da una menomazione sensoriale che interferisce con l'attività professionale a contatto con il pubblico. Per questo aspetto, potrebbe parlarne con il medico competente della sua azienda, per verificare se è possibile modificare i suoi compiti lavorativi, escludendo quelli a diretto contatto con i clienti.

Ercole66

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Bari
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
8
  • Re: ipoacusia
  • (01/03/2007 21:52)

silgen il 28/02/2007 01:58 ha scritto:


Lei stesso afferma che la sua ipoacusia non è di origine professionale... per cui il medico del lavoro non è la figura più qualificata per risponderle: sarebbe più utile chiedere consigli ad un otorinolaringoiatra.
D'altra parte, da medico del lavoro, colgo il suo disagio lavorativo causato da una menomazione sensoriale che interferisce con l'attività professionale a contatto con il pubblico. Per questo aspetto, potrebbe parlarne con il medico competente della sua azienda, per verificare se è possibile modificare i suoi compiti lavorativi, escludendo quelli a diretto contatto con i clienti.

Ercole66

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Bari
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
8
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (01/03/2007 21:58)

silgen il 28/02/2007 01:58 ha scritto:


Lei stesso afferma che la sua ipoacusia non è di origine professionale... per cui il medico del lavoro non è la figura più qualificata per risponderle: sarebbe più utile chiedere consigli ad un otorinolaringoiatra.
D'altra parte, da medico del lavoro, colgo il suo disagio lavorativo causato da una menomazione sensoriale che interferisce con l'attività professionale a contatto con il pubblico. Per questo aspetto, potrebbe parlarne con il medico competente della sua azienda, per verificare se è possibile modificare i suoi compiti lavorativi, escludendo quelli a diretto contatto con i clienti.

Ringrazio tutti per i preziosi suggerimenti.
Una precisazione: Non intendevo affermare che il mio lavoro non è stata la causa della mia ipoacusia ma che verosimilmente facendo un lavoro d'ufficio e non avendo contatti con il rumore credo non ne sia la causa diretta. Però da profano mi chiedo se è solo il rumore ( a prescindere le cause congenite)oppure esistono altri fattori? Sicuro invece che la mia ipoacusia è una causa indiretta del mio disagio e la quasi totalità del mio settore lavorativo prevede il contatto con il pubblico.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti