Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

ipoacusia monolaterale

Questo argomento ha avuto 14 risposte ed è stato letto 9840 volte.

silgen

silgen
Provenienza
Como
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
71
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (02/03/2007 11:32)

Il rumore è solo una delle possibili cause di ipoacusia ed è la principale causa di ipoacusia di origine professionale. Se, come lei dice, la sua professione non comporta esposizione al rumore, si può affermare con certezza che il suo problema uditivo non è di origine professionale. Oltre alla sordità congenita, esistono molte malattie a carico dell'orecchio che possono insorgere per varie cause nel corso della vita, e che possono provocare diminuzione dell'udito: per una corretta diagnosi è necessario rivolgersi ad un otorinolaringoiatra.
Come le ho già consigliato, potrebbe invece consultare il medico competente aziendale, per trovare una soluzione organizzativa al disagio lavorativo che questa sua ipoacusia comporta.

Ercole66

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Bari
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
8
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (04/03/2007 21:51)

silgen il 02/03/2007 11:32 ha scritto:
Il rumore è solo una delle possibili cause di ipoacusia ed è la principale causa di ipoacusia di origine professionale. Se, come lei dice, la sua professione non comporta esposizione al rumore, si può affermare con certezza che il suo problema uditivo non è di origine professionale. Oltre alla sordità congenita, esistono molte malattie a carico dell'orecchio che possono insorgere per varie cause nel corso della vita, e che possono provocare diminuzione dell'udito: per una corretta diagnosi è necessario rivolgersi ad un otorinolaringoiatra.
Come le ho già consigliato, potrebbe invece consultare il medico competente aziendale, per trovare una soluzione organizzativa al disagio lavorativo che questa sua ipoacusia comporta.

La ringrazio nuovamente
E faccio tesoro dei suggerimenti e delle opportunità che questo sito offre, ovviamente mi riferisco anche e soprattutto a chi scrive.
Una cosa però stuzzica la mia curiosità:
Anche , ovviamente, il medico aziendale mi ha consigliato di colloquiare con i vertici aziendali per trovare una soluzione al caso. E se rispondessero che per motivi organizzativi non possono adibirmi ad altra mansione (attualmente sono cassiere)perchè con la pianta organica attuale non c'è chi può sostituirmi?

silgen

silgen
Provenienza
Como
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
71
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (06/03/2007 15:44)

Tutto dipende dalla volontà dei vertici aziendali nel trovare una soluzione adeguata al suo caso. Un obbligo di cambiarle mansioni può derivare soltanto da un giudizio di non idoneità espresso dal medico competente.

SaraG

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
6
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (07/02/2019 12:38)

asans il 29/03/2006 11:00 ha scritto:
qualcuno puo' aiutarmi ? ho un lavoratore conuna ipoacusia monolaterale con deficit percettivo da 2000 ed 8000 Hz
cosa consiglio?

Buongiorno, il consiglio mi sembra scontato: visita specialistica, per prima cosa. Poi, trattandosi di un problema che può influire sullo stato psichico e sul rapporto all'interno del gruppo colleghi, credo sia molto importante aiutare la persona a non allontanarsi dal suddetto gruppo per timori vari (condivido qui qualche consiglio: https://www.starkey.it/aiuto-problemi-udito) e confrontarsi col gruppo di colleghi per far in modo che non allontanino il soggetto in questione. Esiste la problematica legata a motivi fisici ma non è assolutamente da sottovalutare quella psicologica.

Saluti

Sonnambulo

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Lodi
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
75
  • Re: ipoacusia monolaterale
  • (07/02/2019 16:28)

SaraG il 07/02/2019 12:38 ha scritto:


Buongiorno, il consiglio mi sembra scontato: visita specialistica, per prima cosa. Poi, trattandosi di un problema che può influire sullo stato psichico e sul rapporto all'interno del gruppo colleghi, credo sia molto importante aiutare la persona a non allontanarsi dal suddetto gruppo per timori vari (condivido qui qualche consiglio: https://www.starkey.it/aiuto-problemi-udito) e confrontarsi col gruppo di colleghi per far in modo che non allontanino il soggetto in questione. Esiste la problematica legata a motivi fisici ma non è assolutamente da sottovalutare quella psicologica.

Saluti

Ma la domanda era di 13 anni fa...

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2019 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti