Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Maratona Patto Salute al Ministero

Questo argomento ha avuto 15 risposte ed è stato letto 976 volte.

milvio.piras

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Cagliari
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
555
  • Re: Maratona Patto Salute al Ministero
  • (09/09/2019 14:43)

Come dici tu, Carlo, le ipotesi sono diverse, alcune più facili da mettere in pratica, dipendendo solo da noi aderirvi, altre più problematiche, dipendendo dal coinvolgimento e dalla delibera in tal senso di organi dello Stato, dai quali siamo abituati a non ricevere molte attenzioni.
Comunque, ci stiamo lavorando, e una proposta sarà definita e ... proposta entro pochi mesi.

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
784
  • Re: Maratona Patto Salute al Ministero
  • (12/09/2019 09:58)

non voglio limitarmi a un dialogo con te Mlvio, ma il momento ( e anche COSIPS CI AIUTA conviene aderirire in tanti ed organizzarci! ) sembra favorevole e occorre riuscire a formare una "massa critica" - come diceva il mio prof e Maestro - così comincia la svolta.

Le cose cambiano se le facciamo cambiare e faccio qualche esempio già a legge esistente e la centralità del Medico va conquistata nei fatti con l'uso non ARRENDEVOLE AGLI USI CORRENTI:

IL DVR NON DEVE ESSERE AGGIORNATO (d81 + 106: ART 29,3°co) salvo MOFIFICHE DEL PROCESSO PRODUTTIVO SIGNIFICATIVE AI FINI DELLA SALUTE, INFORTUNI GRAVI E RILIEVO DELLA SORVAGLIANZA SANITARIA ) dunque diciamo nel verbale di sopralluogo che IL DVR NON DEVE ESSERE AGGIORNATO
(ciò fa anche risparmiare al DdL!)

il DVR deve essere scritto con CRITERI DI SEMPLICITA' BREVITA'E COMPRESIBILITA' ( 28,2° co lett. a - lo dice la legge, burocrati e scribbacchini sono chi redige lunghi dvr allungando ...la minestra)

Il Medico partecipa alla formazione e la fa (!!!) non solo PRIMO SOCCORSO ( abbiamo le caratteristiche come docenti ) e si deve PRETENDERE !!

ps NELLE RIUNIONI PERIODICHE SI VALORIZZI IL DATORE DI LAVORO che PRESIEDA E DIRIGA LA RIUNIONE ( non come si vede il "monitor" che scrive
quel che gli piace con pc .....) I PUNTI SONO NELLA LEGGE ...

Se qualcuno ha tempo si potrebbe stendere un promemoria per tutti i Colleghi ( sto cercando di impostare un "sito" con una pagina anche per questo ) ma difficile per me (ogni medico dovrebbe farsi un SITO lo hanno anche i più scalcinati "monitores" talvolta fa la differenza

FARSI VALERE SENZA TIMIDEZZA E CON CORTESIA !!

milvio.piras

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Cagliari
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
555
  • Re: Maratona Patto Salute al Ministero
  • (12/09/2019 16:40)

Se vuoi il mio parere, puntiamo a "volare basso". Perché le cose cambino non possiamo puntare su una mobilitazione generale di tutti i colleghi, o anche di una parte significativa. Se le cose cambiano, in qualche misura (di solito irrisoria) o, quantomeno rallentano nel loro peggiorare, è solo grazie all'attività portata avanti con passione, a proprie spese e con ben pochi riconoscimenti (anzi, a volte attirandosi addosso pure qualche antipatia) di pochi che non si rassegnano a vivere in una condizione tanto mortificante. Purtroppo, il miglioramento della situazione di uno passa attraverso il miglioramento della situazione di tutti (a meno che non sia uno dei non rari raccomandati e privilegiati).
Comunque, per smuovere le cose, basta anche un gruppo di pochi elementi che si diano da fare. Per usare una immagine poetica ed evocativa, basta un solo sasso lanciato in uno stagno per generare delle onde che arrivano dappertutto. L'importante è crederci e non fermarsi.
Dalle mie parti sto organizzando qualcosa di notevole, grazie alla collaborazione di veramente pochi collaboratori. Noi spianiamo la strada, gli altri seguiranno. È sempre stato così e così continuerà ad essere.

annuscor

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Bari
Professione
Medico Competente
Messaggi
172
  • Re: Maratona Patto Salute al Ministero
  • (13/09/2019 09:57)

Ho letto con attenzione il documento in questione e francamente mi sembra un documento del sindacato degli anni ’70 del secolo scorso (a parte i riferimenti alla promozione della salute).
Butto di seguito alcune considerazioni:
- Non mi piace che un sindacato ponga la questione e, in considerazione dell’accesso facilitato al sistema politico, possa determinare una svolta nella attività del MC;
- Il documento lo trovo vecchio perché non tiene conto delle tendenze attuali circa il ruolo del MC: a me sembra ancora orientato alla semplice SS e non ad un ruolo di prevenzione primaria e ad una reale incidenza sulle condizioni di lavoro. Io non enfatizzerei la promozione della salute che spesso nasconde l’incapacità di occuparsi realmente dei rischi lavorativi sui quali c’è veramente tanto di fare;
- Il SSN, salvo qualche bella trovata, in questo momento ha due modelli di convenzioni: la medicina di base e la specialistica (compreso 118, guardia medica, ecc.). Non mi sembra che tali modelli possano funzionare per la medicina del lavoro;
- Problema dei rapporti con l’ODV (supervisione?, coordinamento?);
- La normativa attuale prevede che il sistema pubblico effettui attività di controllo e lasci la prevenzione al Datore di Lavoro e ai sui consulenti. Vi ricordate gli enti disciolti ENPI, ANCC, ecc. Sono stati sciolti perché fallimentari;
- Il problema italiano non mi sembra il ruolo del MC ma la gestione complessiva della prevenzione sui luoghi di lavoro. Voi come la vedete una situazione in cui il DVR è carta straccia (cioè nessuna voglia di occuparsi di rischi) e il MC pubblico?
- Ognuno di noi ha sperimentato quanto il SSN sia rigido e politicizzato. Non credo che si lavorerebbe meglio delle libera professione che, anche se ricattabile, è veramente libera e può essere esercitata come uno crede su molti aspetti.

Ovviamente apprezzo lo sforzo dei colleghi di proporre delle soluzioni: volevo solo porre deeel riflessioni

milvio.piras

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Cagliari
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
555
  • Re: Maratona Patto Salute al Ministero
  • (13/09/2019 20:20)

annuscor il 13/09/2019 09:57 ha scritto:
Ho letto con attenzione il documento in questione e francamente mi sembra un documento del sindacato degli anni ’70 del secolo scorso (a parte i riferimenti alla promozione della salute).
Butto di seguito alcune considerazioni:
- Non mi piace che un sindacato ponga la questione e, in considerazione dell’accesso facilitato al sistema politico, possa determinare una svolta nella attività del MC;
- Il documento lo trovo vecchio perché non tiene conto delle tendenze attuali circa il ruolo del MC: a me sembra ancora orientato alla semplice SS e non ad un ruolo di prevenzione primaria e ad una reale incidenza sulle condizioni di lavoro. Io non enfatizzerei la promozione della salute che spesso nasconde l’incapacità di occuparsi realmente dei rischi lavorativi sui quali c’è veramente tanto di fare;
- Il SSN, salvo qualche bella trovata, in questo momento ha due modelli di convenzioni: la medicina di base e la specialistica (compreso 118, guardia medica, ecc.). Non mi sembra che tali modelli possano funzionare per la medicina del lavoro;
- Problema dei rapporti con l’ODV (supervisione?, coordinamento?);
- La normativa attuale prevede che il sistema pubblico effettui attività di controllo e lasci la prevenzione al Datore di Lavoro e ai sui consulenti. Vi ricordate gli enti disciolti ENPI, ANCC, ecc. Sono stati sciolti perché fallimentari;
- Il problema italiano non mi sembra il ruolo del MC ma la gestione complessiva della prevenzione sui luoghi di lavoro. Voi come la vedete una situazione in cui il DVR è carta straccia (cioè nessuna voglia di occuparsi di rischi) e il MC pubblico?
- Ognuno di noi ha sperimentato quanto il SSN sia rigido e politicizzato. Non credo che si lavorerebbe meglio delle libera professione che, anche se ricattabile, è veramente libera e può essere esercitata come uno crede su molti aspetti.

Ovviamente apprezzo lo sforzo dei colleghi di proporre delle soluzioni: volevo solo porre deeel riflessioni

Quelli che esprimono la loro opunione su questo o su qualunque altro argomento sono sempre e solo da ringraziare, anche quando sono in disaccordo.
Pensare ad una sorveglianza sanitaria, comunque strutturata, in grado di garantire una efficace prevenzione in tutto l'ambito del contesto lavorativo italiano è, al momento attuale, del tutto fuori portata, sia che i medici competenti continuino ad essere liberi professionisti, sia che vengano in qualche modo incardinati nel SSN, per la semplice ragione che, come per qualunque altra specializzazione di questi tempi, siamo troppo pochi.
A giudicare dai dati della Camera di commercio e dell'Istat, ci troviamo in rapporto di uno ogni tre-cinquemila lavoratori e uno ogni 500-800 imprese (secondo la zona d'Italia considerata). La conseguenza è che è impossibile garantire a tutti un buon livello di assistenza. Non per niente prosperano i "visitifici" da "tanto a chilo" e ognuno può farsi i protocolli come gli fa più comodo.
In questo contesto, pensare di curarsi solo del proprio orticello significa che ben oltre la metà dei lavoratori italiani restano allo sbando.
"E Chissenefrega. Non è un mio problema" diranno in molti. Infatti: non è un vostro problema, gli si può rispondere. Cos'altro?
Ben vengano, invece, quelli che lo sentono anche come un loro problema e che contribuiscono a cercarne la soluzione.

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
784
  • Re: Maratona Patto Salute al Ministero
  • (14/09/2019 12:12)

Cito molti passaggi del Collega annuscor che pone veri problemi circa il futuro del MC e capisco le sue considerazioni circa il documento sindacale COSIPS e le possibilità di svolta del sistema politico. In un paese che non mai fatto una rivoluzione seria(non chiedo ghigliottine pubbliche ma un pò di serietà,si),dai cahiers de doléance al “sopire, sedare “ come nelle parole del conte zio di manzoniana memoria, ogni democristiana prudenza si spreca e si stempera in parole anche dure ma che poco cambiano i fatti (cambiare tutto per non cambiare nulla)
Dov'è la centralità del MEDICO COMPETENTE e per la PREVENZIONE IN FABBRICA ? annuscor dice“ a me sembra il sistema italiano ancora orientato alla semplice sorveglianza sanitaria e non ad un ruolo di prevenzione primaria e ad una reale incidenza sulle condizioni di lavoro” e spesso chi parla di “promozione della salute che spesso nasconde l’incapacità di occuparsi realmente dei rischi lavorativi sui quali c’è veramente tanto di fare.” così come i DVR fanno proliferare ( e ingrassare) le società di consulenza (SdS), i cosiddetti modelli di organizzazione e gestione (art 30 MOG o SGS ) consentono lo sviluppo e la crescita di società di consulenza per l'audit ( interno e per la certificazione (volontaria) MA POCO O NULLA INCIDONO SULLA PREVENZIONE (i dati ricordati anche dalla TV ad ogni incidente mortale ne indicano il progressivo aumento in OCCASIONE DI LAVORO( pur escludendo gli incidenti in itinere) e l'aumento delle malattie professionali .
“ La normativa attuale prevede che il sistema pubblico effettui attività di controllo e lasci la prevenzione al Datore di Lavoro e ai suoi consulenti”
Continua aniscor “Il SSN, in questo momento ha due modelli di convenzioni: la medicina di base e la specialistica (compreso 118, guardia medica, ecc.). Non mi sembra che tali modelli possano funzionare per la medicina del lavoro” vorrei correggere senza supponenza ( la medicina di base è ridotta a semplice fornitrice di accertamenti specialistici (ospedalieri e para -ospedalieri ) e spesso le grandi aziende chiedono di far fare gli accertamenti a "specialisti d'organo oculisti ortopedici ed otorini e tossicologi" NOI CHI SIAMO (?) Una Sanità così sbilanciata dove il Dipartimento di Prevenzione (con gli SPISAL comunque denominati)è svuotato di significato(igiene degli alimenti ai veterinari e ai cc forestali e Arpa (ex lab Igiene e profilassi), l'ambiente agli Arpa (notevole in Veneto il centro valanghe e meteo di Arabba (sic !!!) mentre i Distretti Sanitari ormai lontani dalle comunità locali (85 mila ab) si occupano di cronicità ed ospizi ( residenze assistenziali) non si occupa di PREVENZIONE poiché i servizi del Lavoro sono ridotti ad ODV (polizia giudiziaria e vigilanza ) e non ad ATTIVITA' MEDICA
Allora diciamolo : il sistema è ingessato e le intuizioni dei padri della RIFORMA SANITARIA (Seppilli e Modolo -Perugia – Giovanardi, Maccaro - Milano e Berlinguer - Sassari e Maestri come B. Paccagnella Padova)tutti medici , TRADITI
“ Voi come la vedete una situazione in cui il DVR è carta straccia (cioè nessuna voglia di occuparsi di rischi) e il MC pubblico? Il problema italiano non mi sembra il ruolo del MC ma la gestione complessiva della prevenzione sui luoghi di lavoro.Non credo che si lavorerebbe meglio delle libera professione che, anche se ricattabile, è veramente libera e può essere esercitata come uno crede su molti aspetti. “

Penso però che il Sindacato POSSA ESSSRE UN MECCANISMO DI DIFESA DEL MC proprio contro i ricatti delle SdS : DEFINIRE UN CONTRATTO TIPO RICONOSCIUTO LEGALMENTE ( ed applicabile a livello nazionale ) in cui siano indicarti le modalità operative del MC e e i LIMITI dei RAPPORTI con le SdS (non si vuol impedire alle stesse di fare consulenza ma di EVITARE CHE ASSUMANO FUNZIONI E ATTIVITA' PREVISTE COME ATTI MEDICI come definiti con DPR 17 .2.1992 TARIFFA MINIMA DEGLI ONORARI PER LE PRESTAZIONI MEDICO-CHIRURGICHE PARTE GENERALE Tariffe minime : visite € 28,40 oltre i 10 km da residenza del medico (+50%) = € 42,60 Spirometria € 12,91 o € 18,07 o € 20,66 Audiometria € 20,66 Sopralluoghi compenso a vacazione(CV) ad h o frazione € 51,65 DVR compenso a vacazione(CV) ad h o frazione € 51,65
Il ragionamento e questo se tutte le attività indicate nel DPR, che non è abrogato (?) indicano prestazioni MEDICHE il farle costituisce abuso professionale ? )
Indico poi il rispetto di quanto sopra indicavo ( rinnovo ingiustificato di DVR= truffa? ) fonometrie ingiustificate= truffa? ) e in una lettura puntuale del D81 ( sciopero bianco ?)
Lungi da me il pensiero corporativo , ma se viviamo in epoca “medievale” non ci restano che le corporazione di mestiere per difenderci ! dunque l' AGENZIA sia un ente riconosciuto ma composto solo da medici competenti che prenda accordi e contratti sia con le Asl o con il privato (anche con le SdS ma sulla base di un tariffario e di principi di non interferenza con l'attività medica complessivamente intesa )

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2019 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti