Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

CONCORSI SPRESAL

Questo argomento ha avuto 16 risposte ed è stato letto 924 volte.

giancarlo

giancarlo
Provenienza
Viterbo
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
478
  • Re: CONCORSI SPRESAL
  • (10/01/2023 20:00)

Ho citato i piani della prevenzione per fare capire che gli operatori dei servizi devono raggiungere gli obiettivi ( LEA) individuati a livelli superiori come pure quel 5% che citi e un indicatore che tutti i servizi hanno ( con ironia....forse l unico che hanno uguale in tutta Italia).E ' innegabile il problema della eterogeneicita di comportamento tra regioni, tra Asl e tra operatori della stessa Asl.Da una parte però potrebbe essere segnale di professionalità degli operatori senza cadere nel libero arbitrio .Mi permetto una provocazione ....secondo te se un lavoratore con problemi di salute ( come e un lavoratore da valutare in ricorso ) venisse visitato da tre medici competenti diversi emetterebbero tutti e tre lo stesso tipo di giudizio di idoneità ?
E indubbio che i punti della discussione sono criticità da risolvere.

faggiano.danilo

faggiano.danilo
Provenienza
Lecce
Professione
Medico Competente
Messaggi
676
  • Re: CONCORSI SPRESAL
  • (12/01/2023 13:57)

Sonnambulo il 07/01/2023 12:25 ha scritto:
La vigilanza deve essere effettuata da persone competenti in materia, e per quello che posso in dire in base alla mia esperienza all'interno degli SPreSAL (tutti quelli con cui sono entrato in contatto) non ne ho mai trovate. Non li ho mai visti intervenire su questioni rilevanti ma solo per bazzecole (vedi punto "b" scritto da Mantello) con l'obiettivo di fare cassa. Per quanto mi riguarda si tratta in grandissima maggioranza di colleghi che non hanno retto l'urto e le difficoltà quotidiane e concrete della nostra professione, per cui vanno a svernare nel pubblico attirati anche dall'intramontabile mito del posto fisso checcozaloniano. Naturalmente (e giustamente) percepiscono anche un compenso nettamente inferiore, e questo alimenta nel loro subconscio un sentimento di invidia e desiderio di rivalsa, in aggiunta al delirio di onnipotenza e onniscienza in quanto investito della funzione di UPG. Quindi, per tornare alla domanda di Annuscor, sulla carta una attività di vigilanza fatta correttamente sarebbe utile e sacrosanta. Nella realtà dei fatti, per come è strutturata oggi e per i soggetti che la esercitano, diventa solo inutile e dannosa.

Fantastico!
Tralascio le opinioni personali di ciascuno, che sono appunto personali e rispettabili sempre.
Mi va solo di fare un paragone con la mitica scena di Fantozzi quando urlò davanti a tutti i colleghi durante una serata con il capo che la Corazzata Potemkin era una c... pazzesca. Novantadue minuti di applausi !!!

:-)

A pensar male si fa peccato ma ci s'azzecca!

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
503
  • Re: CONCORSI SPRESAL
  • (14/01/2023 17:50)

Rispondo Giancarlo, senza citare tutto l'ultimo post.
I piani di prevenzione, a cominciare da quelli nazionali, vedono gli operatori non solo come vittime ma anche come carnefici, nel senso che se li fanno in gran parte loro. Forse sono troppo schematico se dico che i piani hanno sostanzialmente due funzioni: permettere ai politici di riempirsi la bocca senza spendere un euro (obiettivi dati senza risorse aggiuntive) e agli operatori di sentirsi grandi strateghi producendo analisi di contesto, obiettivi ed indicatori a raffica…salvo poi arrivare al mitico 5%. Date per scontate la buona volontà e la capacità di chi li produce, l’impressione è che le energie dedicate alla stesura dei programmi siano forse sproporzionate rispetto a quelle dedicate alla loro attuazione e certamente lo sono rispetto a quelle dedicate alla verifica di efficacia. In un piano che ho letto ci sono è più pagine dedicate al WHP che al miglioramento della qualità della SS. Quanto all’esito dei ricorsi credo che da un organo di seconda istanza ci si debba attendere una maggiore omogeneità di metodologia e di criteri valutativi rispetto ai semplici medici competenti. In una serie di dati che ho potuto esaminare qualche anno fa le conferme dei giudizi valutati variavano, nelle varie ASL, dal 40% al 7% e le revoche dal 35% al 2%. Credo però che questo discorso, per quanto interessante ci allontani molto dal thread

giancarlo

giancarlo
Provenienza
Viterbo
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
478
  • Re: CONCORSI SPRESAL
  • (15/01/2023 08:57)

Come non condividere la tua analisi....ma quale è la soluzione?

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
503
  • Re: CONCORSI SPRESAL
  • (17/01/2023 09:28)

Non credo di avere la soluzione… solo qualche idea
* Rafforzare la vigilanza preventiva: intervenire a latte versato non impedisce lo sversamento e ha scarsa efficacia deterrente, visto che la pena è sempre tutt’altro che certa.
* Verificare i DVR e sanzionare quelli inadeguati. So bene che è difficile ma se non si parte da lì tutta l’azione di prevenzione e protezione è fondata sulla sabbia. Oltretutto bisogna espellere dal mercato i venditori seriali di fumo.
* Verificare la qualità della SS: qualità del progetto, dei metodi, della strumentazione, dei risultati. Basta con la SS che inizia con una tabellina rischio/esame e finisce con una tabellina di % di idonei nel corso dell’anno, senza alcuna prospettiva longitudinale. Basta con le cartelle sanitarie che sono burocratiche collezioni di questionari
* Formazione (per tutti gli attori) vera e non fuffa ad uso collezione ECM. Basta con la diffusione di trucchi ed algoritmi truccabili allo scopo di evitare di studiare l’ambiente produttivo e di fare igiene industriale e analisi organizzativa. Basta con gente che non ha mai fatto il MC che spiega ai MC come si fa il MC.
Tanto per iniziare….

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
964
  • Re: CONCORSI SPRESAL
  • (23/01/2023 15:11)

Per anni ho diretto in varie USL/ASL del Veneto (cosidetto “Settore igiene” 1980) senza mezzi tecnici e pletora di personale (si ignorava la medicina del lavoro) poi un po' più strutturati (Distretti San. separati) Igiene, Igiene Alimenti e Anbientale, Medicina legale e Medicina del Lavoro ( tutti assieme ) poi arrivarono i Dipartimenti con il Servizi distinti compresi i Veterinari (ma l'azienda di tortellini compete ai veterinari ( carne!) ? e via farneticando .....!
Servono gli SPISAL ( SPreSAL o come altro si siglano) ? Se devono fare solo i poliziotti UPG non servono a nulla piuttosto si inserisca nei l'Ispettorato del Lavoro e i NAS (con bravi tecnici medici )
(La vigilanza ha come obiettivo annuo il 5% delle Aziende, ossia una ispezione ogni 20 anni e in Veneto il 4,5% )
Critiche agli SpreSAL ? Certo hanno la tendenza ad essere autoreferenziali in Regione e quella di privilegiare la stili di vita sani nel lavoro ( e gli infortuni ?) per non disturbare troppo l'attività di faccendieri delle società di servizi e nella PMI Credo però che una attività di CONSULENZA (ad es. DVR e HACCP) adeguatamente condotta avrebbe la possibilità di mettere fuori mercato molto ciarpame con STUDI DI SETTORE ( METALMECCANICO ,CONCIARIO, ORAFO, EDILE TESSILE sicuramente trascuro tantissimi) che ingrassa all'ombra del DLgs 81. (resterebbe la sorveglianza sanitaria solo a MC collegati alle ASL ( convenzionati o privati) La consulenza non avrebbe costi elevati (l'attività degli operatori è assicurata dallo stipendio) e non vi sarebbe l'intralcio UPG che la blocca
(sui DVR fare direttamante la consulenza senza inutili aggionamenti !

giancarlo

giancarlo
Provenienza
Viterbo
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
478
  • Re: CONCORSI SPRESAL
  • (24/01/2023 19:41)

La 81 ora le la 626 prima vietano ai servizi di vigilanza di fare consulenza ...magari la Asl come azienda potrebbe organizzare e fornire quei servizi che attualmente sono monopolio sei cosiddetti " società dei servizi".

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2023 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti