Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

rimborso spese

Questo argomento ha avuto 12 risposte ed è stato letto 6587 volte.

bernardo

bernardo
Provenienza
Parma
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
1018
  • Re: rimborso spese
  • (26/02/2013 20:24)

D'accordissimo, ma non c'entra nulla: infatti gli esami disposti dal medico competente sono a carico dell'azienda, quelli disposti che non siano il medico competente non sono "sorveglianza sanitaria" (vedi definizione di sorveglianza sanitaria ex art. 2) quindi non sono a carico dell'azienda. È' giusto, Cirano, che tu difenda e tuteli i lavoratori, ma in questo caso specifico ha ragione l'azienda: se gli esami sono stati prescritti autonomamente dallo specialista l'azienda non è ' tenuta a pagarli. Comunque la soluzione e' semplice: se il MC condivide gli esami, li fa propri e li approva ex post e siamo a posto. Se invece non li approva, allora non c'è discussione, sono a carico di chi li ha fatti (o prescritti).

aire

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Gorizia
Professione
Sindacalista
Messaggi
4
  • Re: rimborso spese
  • (14/03/2013 09:07)

Vi ringrazio delle delucidazioni,che mi sono state utili per risolvere la diatriba in atto tra Azienda e lavoratore,visto che,come affermato da Bernardo il MC ha "fatto suoi" gli esami e le visite esonerando il lavoratore dal sostenere spese.
Ho un altra domanda da sottoporvi.......
Una dipendente operata di Ca al seno,radiotrattata e sottoposta a terapuia ormonale,ha diritto a un part-time (avevo sentito qs notizia in una trasmissione televisiva trasmessa in tardissima serata!!!!!!!!)Se sì,ha la durata dei famosi 5 anni durante i quali sei trattata come malata di Ca? Vi ringrazio e buon lavoro!

Ales82

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Roma
Professione
Altro (Non presente in elenco)
Messaggi
2
  • Re: rimborso spese
  • (04/12/2015 08:20)

Scusate, ma allora, in medicina allora a cosa servono le specializzazioni?
Tra l'altro, la questione va vista anche in funzione del senso del verbale di visita. Se lo specialista ravvisa correlazione tra la patologia ipotizzata (prescrivendo ulteriori esami) e il lavoro del paziente non scrivendo il contrario, come può un medico specializzato in tutt'altra branca dissentire e non approvare?

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2021 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti