Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Eeeh, beh!

Questo argomento ha avuto 13 risposte ed è stato letto 1996 volte.

milvio.piras

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Cagliari
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
455
  • Eeeh, beh!
  • (25/06/2018 00:37)

Che sfiga essere quattro gatti.
Avere per le mani la salute di almeno 15 milioni di lavoratori italiani e nessuno al governo ci c..onsidera manco di striscio.

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
204
  • Re: Eeeh, beh!
  • (25/06/2018 12:26)

Hai qualche idea sul perchè i medici del lavoro, ed i medici competenti in particolare, abbiano poco prestigio e godano di scarsa considerazione?

milvio.piras

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Cagliari
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
455
  • Re: Eeeh, beh!
  • (25/06/2018 17:19)

Ti rispondo con quello che ho scritto su Facebook, più o meno:
Tra i tanti problemi che questo governo deve affrontare, quello dello svilimento della figura e del ruolo del medico competente è ben lontano dalle priorità, vere o presunte che siano, soprattutto perché "gli altri" sono più numerosi e strillano di più, mentre noi non ci facciamo sentire nemmeno sotto tortura.
La speranza, o l'illusione, è che questi siano "diversi", e che ci sia soltanto da aspettare il nostro turno, sperando che, per una volta, si presti attenzione anche a chi si trova in prima linea, e non soltanto ai soliti accademici dalle mani troppo pulite.

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
725
  • Re: Eeeh, beh!
  • (01/07/2018 12:08)

io ho inviato qualche messaggio sul blog di M 5 stelle
https://www.ilblogdellestelle.it/...per_tornare_grandi_nel_mondo.html

Discussione
ll costo del lavoro in Italia è ben al di sopra delle medie europee. Un provvedimento.... a mio avviso sarebbe quello di ridurre i costi del dlgs 81 e modifiche con
1) Abolire nella microindustria (3-10 dip) PRESTAZIONI INTERMEDIATE DA SOC.DI SERVIZI DI TIPO SPECULATIVO CON CORSI DI FORMAZIONE FASULLI E CONTROLLI CHE LA STESSA NORMA NON PREVEDE (es .fare fonometria sul luogo di lavoro quando è palese l'assenza del rumore (art 181 3°comma e art 190 2°comma)
ho visto fare fonometria (a migliaia di euro ) ove si lavorava con la radiolina accesa !!!
ho visto far spendere fra i 6-10 mila per docimentazione ridondante e fasulla e ho saputo di corsi venduti senza effettuarli.

Carlo ., Padova 23.06.18 17:58 |
( nota in discussione 9
caro DI MAIO ce la fai a leggere questi commenti?
certo avrei dovuto metterli in foma di proposta di legge da iscritto al M5S sulla piattaforma ROUSSEAU ma temo che dovrei strutturare meglio la richiesta e non ho molto tempo e lavoro ancora per vivere oltre i 65 anni e non ce la faccio più

Carlo ., Padova 23.06.18 17:52| 
Discussione
LA PMI e ARTIGIANI sono soggetti per la loro attività a rischio per la salute(malattie professionali) e la sicurezza (infortuni) dove interviene ( con qualche risultato e con riduzione della nocività)il medico (competente del lavoro) mentre la sicurezza rimane.I fatti dimostrano l'aumento degli infortuni che dipendono da
1) controllo dei dispositivi di sicurezza;
2) controllo e verifica delle macchine utilizzate.
3) conoscenza di procedure di sicurezza sul lavoro con analisi dei concreti rischi col lavoratore addetto.
TUTTO QUESTO DOVREBBE ESSERE GARANTITO DA UNO STRETTO RAPPORTO FRA MEDICO E RESPONSABILE DELLE SICUREZZA
Ciò E PARZIALMENTE POSSIBILE QUALORA IN MICROINDUSTRIE (3-10) DIPENDENTI IL RSPP è IL DATORE DI LAVORO nel concreto rapporto col Med. C. (senza società di servizi(SdS)che interferiscano.
in caso diverso le SdS producono documenti farlocchi (DVR doc di rischio) e effettuano corsi per lo più incentrati sulla NORMA a classi pluriaziendali (trattando - quando va bene - di rischi non attinenti alla singola azienda e mansione presente)
NON RISULTANO CONTROLLI SU MACCHINE E ATREZZATURE che soggette ad usura e guasti sono causa di infortuni
si propone di abolire la lett a) del comma2 art 39 dlgs 81 (smi)e all'art 31 abolire il comma 4 che fa obbligo di RSPP esterni all'azienda)
gli attuali RSPP esterni possono effettuare consulenze alla azienda SOTTO IL CONTROLLO DEL MEDICO AZIENDALE E DATORE DI LAVORO
I CORSI (ACC.STATO-REGIONE) PER FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEVONO ESSERE PER SINGOLA AZIENDA
L'ESAME DEI PICCOLI INCIDENTI ( NEAR MISS) è DIMOSTRATO POSSANO RIDURRE GLI INFORTUNI (Sono di difficile applicazione nella microindustria e artigianato
Carlo ., Padova 23.06.18 17:35| 

Giannini

Giannini
Provenienza
Vibo Valentia
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
241
  • Re: Eeeh, beh!
  • (01/07/2018 13:47)

Ritengo personalmente "il caporalato" (utilizziamo questo termine molto esplicito, pur trattandosi nel ns caso di servizi intellettuali ad alta professionalità, per lo meno sulla carta, se considerate che occorre un percorso di studi con 6 anni di laurea e 4 /5 anni di specializzazione con relativa iscrizione all'albo e ad un elenco ministeriale) un modus operandi abietto e da combattere ovunque e che oltre a sottrarre risorse crea un prodotto finale scadente: la cosa, se è da aborrire a priori, è certamente impossibile da sostenere in quegli ambiti che operano a contatto con la salute di persone e con un forte impatto sociale, come appunto la nostra Professione. Tuttavia devo fare un doveroso distinguo: esistono (mosche bianche) strutture di eccellenza, che realmente permettono di lavorare in scienza e coscienza e che, con la condivisione delle informazioni, il coordinamento di risorse umane e materiali, la supervisione attenta di esimi Colleghi esperti e non attaccati al soldo, l'utilizzo di procedure validate e di provata efficacia, hanno realmente un impatto positivo sulla ns attività ed in sintesi si propongono come valore aggiunto. Sarei per "normalizzare" l'annosa questione, individuando precisi requisiti di conformità molto stringenti, salvando ed anzi promuovendo simili strutture, da accreditare come veri centri per la sicurezza e salute del lavoro, con chiari vincoli previsti (imprescindibili a mio avviso l'assunzione in organico delle professionalità più qualificate, quali medici specialisti e tecnici qualificati per dirne una, con carichi di lavoro e stipendi ben delineati). Ovviamente resto dell'idea che - in tale situazione di marasma totale - qualsiasi iniziativa debba essere valutata seriamente dal momento che da tempo si è oramai toccato il fondo senza alcun segnale di risalita.

"Felicius curari a medico popularem gentem quam nobiles et principes viros."

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
204
  • Re: Eeeh, beh!
  • (02/07/2018 22:44)

Ritorno all'inizio

milvio.piras il 25/06/2018 12:37 ha scritto:
Che sfiga essere quattro gatti.
Avere per le mani la salute di almeno 15 milioni di lavoratori italiani e nessuno al governo ci c..onsidera manco di striscio.

Risposta:ç
nessuno ci c... considera
perchè i datori di lavoro non sono realmente interessati alla tutela della salute
perchè le società di servizi esercitano il caporalato
perchè i RSPP non vogliono collaborare con i MC
perchè gli OdV sanzionano dove è più facile, non si avventurano in indagini troppo complesse e promuovono ogni aspetto della salute salvo quelli correlati ai rischi professionali

OK tutto vero. Nessuno si chiede se una qualche responsabilità non sia anche dei MC e della qualità delle prestazioni che forniscono?
peraltro quest' ultimo punto è l'unico che dipende in gran parte da noi e su cui possiamo agire tutti ogni giorno.
Non mi illudo che interloquire con 5S otterrà migliori risultati di quanto è avvenuto interloquendo con altre forze politiche, se non in forza di un riconquistato prestigio professionale. Non certo per effetto di padrinaggi

carlpam

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Padova
Professione
Medico Competente
Messaggi
725
  • Re: Eeeh, beh!
  • (07/07/2018 10:04)

mantello il 02/07/2018 10:44 ha scritto:
Ritorno all'inizio


Risposta:ç
nessuno ci c... considera
perchè i datori di lavoro non sono realmente interessati alla tutela della salute
perchè le società di servizi esercitano il caporalato
perchè i RSPP non vogliono collaborare con i MC
perchè gli OdV sanzionano dove è più facile, non si avventurano in indagini troppo complesse e promuovono ogni aspetto della salute salvo quelli correlati ai rischi professionali

OK tutto vero. Nessuno si chiede se una qualche responsabilità non sia anche dei MC e della qualità delle prestazioni che forniscono?
peraltro quest' ultimo punto è l'unico che dipende in gran parte da noi e su cui possiamo agire tutti ogni giorno.
Non mi illudo che interloquire con 5S otterrà migliori risultati di quanto è avvenuto interloquendo con altre forze politiche, se non in forza di un riconquistato prestigio professionale. Non certo per effetto di padrinaggi

non penso a padrino o patrono (mica siamo nel mondo del maghetto " expecto patronus! (in latino più corretto "patronum")
Non si tratta di "magica soluzione da questo e o quel partito o movimento: si tratta di fare una proposta di legge ( o modifiche alla norma vigente ( 81/106) UTILIZZANDO LA PIATTAFORMA ROUSSEAU per chi fosse iscritto (of course).

io ritengo che il CAPORALATO nella nostra situazione sia da ridurre con beneficio per le imprese con alcune mosse (modifiche di legge)
1)NOMINA SOLO DIRETTA FRA AZIENDA E MEDICO COMPETENTE
Abolire all'art 39 comma 2 lettera a)

2)VALUTAZIONE DEI RISCHI (all'ART 25 comma 1 lett a). abolire le parole " e con il servizio di prevenzione e protezione "
(all'art 28 comma 2 "del responsabile del servizio di prevenzione e protezione"

3) MODALITA' EFFETTUAZIONE VR (ART 29)
All'art 29 comma 5 : AGGIUNGERE " I documenti di rischio redatti in difformità dalla previsione del comma 5 non basandosi sulle procedure standardizzate sono nulli.

4) ART 31: comma 1 abolire le parole " servizi esterni" ;al comma 2 abolire la parole "o esterni"; al comma 1 dopo la parola "prevenzione" aggiungere la parola "medica"

al comma 4 : aggiungere "esclusivamente nella previsione del comma 6 dell'art 29"


In queste correzioni si rende più centrale la figura del MC. NELLA MICRO/PICCOLA AZIENDA PUR POTENDO EFFETTUARE UNA SORVEGLIANZA SANITARIA E UNA CONSULENZA EFFETTIVA NEL RAPPORTO COL MEDICO COMPETENTE, e semmai nelle condizioni che prevedano oltre 10 dipendenti il reperire professionalità interne per un reale ed effettivo sistema aziendale di PREVENZIONE MEDICA E PROTEZIONE nella piena collaborazione col Medico Competente.

segnalerò queste modifiche al MISE/ML

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
204
  • Re: Eeeh, beh!
  • (07/07/2018 18:12)

nicox691 il 06/07/2018 06:50 ha scritto:
Mi accorgo che non è cambiato nulla, ................ purtroppo !!

Voglio sperare che una qualche consapevolezza della gravità della situazione ci fosse anche prima di leggere (ed indipendentemente da) quel che abbiamo scritto

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
204
  • Re: Eeeh, beh!
  • (08/07/2018 17:46)

Cito carlpalm
"Discussione
ll costo del lavoro in Italia è ben al di sopra delle medie europee. Un provvedimento.... a mio avviso sarebbe quello di ridurre i costi del dlgs 81 e modifiche con….."
Comincerei da un esame di realtà:
https://www.truenumbers.it/costo-del-lavoro/
poi chiederei una dimostrazione del fatto che modificare l' 81 (ovviamente senza ridurre i livelli di tutela) comporterebbe significative variazioni del costo del lavoro.
Poi considererei (prima di vietare, cambiare, proibire…) l'opportunità di applicare correttamente ciò che è previsto dalla normativa (ciò eliminerebbe corsi farlocchi, misure inutili, DVR succhiasoldi).
Naturalmente servono controlli sul rispetto della norma e quindi OdV capaci di farli, in grado di farli (per risorse disponibili), stimolati a farli (piani nazionali e regionali di prevenzione)
Serve la formazione, non tanto per i lavoratori, ma per dirigenti e DdL: sono convinto che ci sia tra di loro grande ignoranza sul tema. E sull'ignoranza prosperano le società di servizi che si propongono come soluzione all inclusive
Serve vigilanza sul rispetto della deontologia. Non crederemo per caso che tutti i colleghi MC siano inattaccabili sul punto? Che siano tutti vittime innocenti ed inermi del sistema malvagio?
Correttezza deontologica ovviamente anche per tutte le altre figure professionali coinvolte
Credo che la strada di abolire il contributo del SPP alla stesura de DVR sia fuori dalla realtà: quello che credo debba essere chiesto con forza è il coinvolgimento costante di tutte le competenze necessarie (sia nella micro che nella macro impresa).
In linea generale non mi aspetto che modificando alcune frasi/commi di un decreto che nell'ultima versione on line ha (compresi annessi e connessi) circa 900 pagine ed è in larga parte disapplicato produca effetti palingenetici.
Sono monotono ma credo sia poco produttivo cercare nell'universo mondo le responsabilità della decadenza del prestigio del MC ed omettere ogni riflessione sulla categoria, ma anche sulla Disciplina e sulla sua gestione accademica.

mantello

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Milano
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
204
  • Re: Eeeh, beh!
  • (13/07/2018 17:47)

purtroppo mi sono sfuggiti

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2018 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti