Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Definitiva la proroga della valutazione stress lavoro-correlato al 31 dicembre 2010 (30 Lug 2010)

Definitiva la proroga della valutazione stress lavoro-correlato al 31 dicembre 2010

Con l’approvazione anche da parte della Camera del D.L. 78/2010 sulla cosiddetta "manovra economica" è stato definitivamente prorogato al 31 dicembre dell’anno in corso l’obbligo per la valutazione del rischio stress lavoro-correlato per tutte le aziende, pubbliche e private. Altra modifica del D.Lgs. 81/08 riguarda la poroga di 12 mesi per il termine di emanazione dei decreti attuativi relativi ad alcuni settori della Pubblica Amministrazione.

In data 28 luglio c.a. è stato approvato in definitiva dalla Camera il disegno di legge - già approvato dal Senato - di conversione del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, recante "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica". Con tale decreto la proroga della valutazione del rischio stress lavoro-correlato, inizialmente prevista solo per la Pubblica Amministrazione, è stata allargata anche alle aziende del settore privato con un emendamento presentato al Senato in sede di conversione in legge del decreto.
Si riporta di seguito il relativo comma 12 dell’art. 8 D.L. 78/10:
“D.Lgs. 78/2010, Art. 8 - Razionalizzazione e risparmi di spesa delle amministrazioni pubbliche
12. Al fine di adottare le opportune misure organizzative, nei confronti delle Amministrazioni Pubbliche di cui all'at. 1, comma 2 del Decreto Legislativo n. 165 del 2001 e dei datori di lavoro del settore privato, il termine di applicazione delle disposizioni di cui agli articoli 28 e 29 del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81, in materia di rischio da stress lavoro-correlato, è differito al 31 dicembre 2010 e quello di cui all’articolo 3, comma 2, primo periodo, del medesimo decreto legislativo è differito di 12 mesi”.

Da tenere presente che nello stesso comma del D.L. 78/10 viene prevista una ulteriore proroga di 12 mesi per l'emanazione dei decreti attuativi relativi a buona parte della Pubblica Amministrazione, quali Forze armate, Università, scuole etc., indicate all’art. 3 del D.Lgs. 81/08 (termine già più volte rinviato …), nei confronti delle quali, quindi, continueranno a dover essere applicate le norme del vecchio D.Lgs. 626/94.

L'entrata in vigore del decreto dovrebbe avvenire a breve, comunque entro il 1 agosto 1010, in seguito alla firma del Presidente della Repubblica e alla successiva pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

(E.R.)

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti