Il portale del Medico del Lavoro Competente

Sezioni del portale

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

La FNOMCeO chiede al Ministero della Salute di intervenire sulla vicenda ENEL (16 Set 2011)

La FNOMCeO chiede al Ministero della Salute di intervenire sulla vicenda ENEL

Con una decisa nota, datata 7 settembre 2011, il dr. Amedeo Bianco, Presidente FNOMCeO, chiede alla Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute di intervenire al fine di mettere in campo gli interventi necessari per contrastare la prassi consolidata di indire gare al ribasso per il servizio di “sorveglianza sanitaria”, da espletarsi da parte dei Medici Competenti.

Qualche mese fa, l’ENEL ha indetto una gara di appalto per le attività di sorveglianza sanitaria da svolgersi presso le Centrali ENEL del nostro paese. La gara è stata aggiudicata a un centro servizi, che ha formulato l’offerta più bassa e successivamente il centro ha contattato i medici competenti precedentemente incaricati nelle varie centrali, offrendosi di pagare per le loro prestazioni cifre minime, omnicomprensive, calcolate in relazione al numero dei lavoratori da seguire e visitare.
Nella nota FNOMCeO, che critica aspramente l’accaduto, viene affermato con fermezza che “pur non trattandosi di bando di gara di appalto al ribasso” la proposta avanzata dalla società di servizi ai medici competenti per lo svolgimento dell’attività di sorveglianza sanitaria presso le centrali Enel “rappresenta di fatto una sostanziale elusione del divieto di gare al ribasso e sembrerebbe porsi in violazione delle disposizioni di cui agli artt. 54 e 70 del codice di Deontologia Medica”. La lettera prosegue sottolineando che “la gara al ribasso sugli onorari non favorisce certo la libera e corretta concorrenza tra i medici, ma si pone in contrasto con la buona pratica medica e con la qualità delle prestazioni erogate, comportando un rischio con riferimento alla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.”
Il documento conclude richiedendo del Ministero “al fine di porre in essere gli interventi necessari per contrastare la prassi consolidata di indire gare di appalto al ribasso per il c.d. “servizio di sorveglianza sanitaria”, che rappresentano una minaccia per l’efficacia delle attività di prevenzione sui luoghi di lavoro e al tempo stesso pongono spesso i medici in contrasto con i loro principi deontologici”.

La nota è inserita nella sezione Documentazione del sito (clicca qui )

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2020 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti