Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Informazioni

Permesso di lettura:
Tutti gli utenti
Permesso di scrittura:
Utenti registrati

Network

Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)

Questo argomento ha avuto 79 risposte ed è stato letto 6123 volte.
Questo thread è chiuso: non è possibile aggiungere una risposta!

La Redazione

La Redazione
Provenienza
Pisa
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
1641
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (06/04/2012 10:12)

lorenzof il 06/04/2012 09:47 ha scritto:


Io credo, invece, che gli unici a volerlo veramente siano altri rispetto a quelli citati. Ed il governo (i governi, a questo punto, sulla base di quanto indicato dalla CUSR - di fatto la madre del 3B), con la complicità di alcuni di noi (uso il noi malvolentieri, ma è così) hanno preparato questo bel piattino. Evidentemente, ai più, sfugge qualcosa. Qualcosa che è stato deliberatamente tenuto nascosto. Allora, redazione: appare chiaro, finalmente, che voi siete favorevoli in toto al 3B. E' corretto? Quali pensate siano, in concreto, i passi da fare? E in più. Volete farl da soli o pensate di coinvolgere i MC? o solo alcuni?

Voi chi? noi siamo un semplice sito web e non possiamo coinvolgere nessuno. Ma tu chi sei veramente? è chiaro che le tue continue provocazioni hanno un fine denigratorio e propagandistico a cui non risponderemo più perchè non portano da nessuna parte!.

La redazione di MedicoCompetente.it

lorenzof

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Torino
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
139
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (06/04/2012 10:30)

La Redazione il 06/04/2012 10:12 ha scritto:


Voi chi? noi siamo un semplice sito web e non possiamo coinvolgere nessuno. Ma tu chi sei veramente? è chiaro che le tue continue provocazioni hanno un fine denigratorio e propagandistico a cui non risponderemo più perchè non portano da nessuna parte!.

Ecco. E adesso (stranamente) sono d'accordo con Armando. Le voci di dissenso sono sempre tacciate di "provocazione", "denigrazione" o "propaganda". Non mi sambra di aver MAI inneggiato a chicchessia. Nè di aver dileggiato od offeso chicchessia. Ho solo manifestato la mia opinione, di medico competente, dinanzi a chi, a seconda del tempo o del momento, decide quale casacca indossare e, soprattutto, decide sul mio lavoro senza avermi mai interpellato. I miei dubbi sono quelli di tanti altri che, purtroppo, non hanno il coraggio di esternarli. E quanto alla mia identità, consentitemi, visto che già altri lo hanno fatto, di continuare a mantenere il mio anonimato. E giudicatemi per ciò che dico, non per chi sono! A proposito. Non hai risposto alla mia domanda.

ramses

ramses
Provenienza
Genova
Professione
Medico Competente
Messaggi
774
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (06/04/2012 18:27)

La Redazione il 06/04/2012 10:12 ha scritto:


Voi chi? noi siamo un semplice sito web e non possiamo coinvolgere nessuno. Ma tu chi sei veramente? è chiaro che le tue continue provocazioni hanno un fine denigratorio e propagandistico a cui non risponderemo più perchè non portano da nessuna parte!.

Permettetemi di notare due cose.
Intanto, che rappresenti "solo un sito web" o qualcos'altro, la Redazione ha risposto solo a chi, a suo giudizio, ha "provocato" (non voglio esprimere pareri su ciò). Chi, come il sottoscritto, ha cercato di porre argomenti in modo chiaro e pacato, anche con i propri limiti, e qualche guizzo ironico certamente non oltraggioso, non ha mai avuto una risposta in questo 3D.
Non so il perchè, ma non mi pare utile ad una costruttiva discussione.
La seconda considerazione è che questa sta diventando una querelle in cui ognuno va per la sua strada, e cercare di mantenere il discorso con i piedi in terra è faticoso ma inutile, prevalgono le considerazioni personali (quella dei giapponesi è fuori luogo perchè là una guerra era finita con la sconfitta, qui potrebbe cominciare verso qualche vittoria, finalmente, ma non certo grazie a chi non ha nemmeno il coraggio di ipotizzare di vincere, e con questo obiettivamente "fa il gioco del nemico", che gli piaccia o meno. E non mi pare si possa considerare "vittoria" il risultato di un confronto, ove ci sia realmente stato, incentrato sulla quantita di Luan da usare con i MC).
Il problema però è che non partecipano i colleghi ("tanto non si può fare nulla" avrà un peso in questo atteggiamento??), salvo qualche sporadico intervento sempre ispirato a convinzioni personali, democraticamente rispettabili ma non necessariamente condivisibili sopratutto quando sfuggono al confronto critico.

Per cui, forse è meglio finirla qui.
Tanto, basta aspettare, e vedremo come reagiranno i colleghi che adesso stanno a guardare, o nemmeno lì.
E vedremo quali giustificazioni gli si daranno, perchè "il meno peggio" è molto discutibile, tanto che le Società scientifiche, riferite attive nel "meno peggio", rifiutano di discutere con chi non sia a priori d'accordo. Il Co.Na.Me.Co. potrà dire a viso aperto a tutti di aver tentato, e spiegare TUTTE le motivazioni di una mancata vittoria (ma non è così certo, fidati..), vedremo chi potrà fare altrettanto.

Perchè il tempo è galantuomo...
Fine.

Buona Pasqua.

Se i Giusti non si oppongono sono già colpevoli ("Gracchus" Babeuf)

ANTO1234NELLA

ANTO1234NELLA
Provenienza
Torino
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
147
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (06/04/2012 18:44)

La Redazione il 06/04/2012 09:36 ha scritto:

Chi ha chiesto semplicemente l'annullamento completo dell'allegato 3B pensando di avere la forza di sconfiggere chi lo voleva (Governo, Parlamento, Regioni, tutti i Partiti Politici) ha (come era prevedibile) perso. Quello che è stato ottenuto (che era stato richiesto dalla Simlii) prevede però che dopo una fase di sperimentazione di circa un anno e mezzo senza sanzioni ci fosse una verifica con le associazioni dei medici competenti prima di mettere a regime il sistema. Vogliono le associazione dei mc cominciare a pensare a quali siano le cose da richiedere o qualcuno vuol fare come i soldati fantasma giapponesi alla fine dell'ultima guerra mondiale?

Ma cara Redazione, che cosa stai dicendo?

Governo, Parlamento, Regioni, tutti i Partiti Politici volevano il 3B? Ma Governo, Parlamento, Regioni e tutti i Partiti Politici il 3B non sapevano neanche che cosa fosse! Se gli avessero sottoposto il 4C oppure il 7S sarebbe stato lo stesso, e lo avrebbero firmato.

Diciamo invece chiaramente quali sono le due categorie che hanno voluto fortemente la reintroduzione del 3B: i baroni accademici, per poter sfruttare i dati nei congressi e nei convegni, con sontuose relazioni epidemiologiche (anche se di epidemiologico questi dati non avranno un bel niente, come lucidamente ha fatto osservare un illustre epidemiologo come il Prof Ossicini), e gli UPG degli OdV, per poter esercitare vigilanza a tavolino e sanzionare a mani basse MC e DL (come giustamente ha fatto rilevare Graziano Frigeri, del quale riporto un intervento in questo stesso thread: "...e che addirittura l'odv (vedi anche dibattito live di lunedi) intende utilizzare i dati per "controllare la qualità del lavoro del MC" in barba alla legge (quale norma dice che l'OdV controlla la qualità del mio lavoro, ammesso che sia in grado scientificamente di farlo?)..."

Inoltre, cara Redazione, hai detto ai MC che quando riporteranno i dati nelle due caselle "numero totale soggetti sottoposti a sorveglianza sanitaria" e "numero totale soggetti sottoposti a sorveglianza sanitaria effettivamente visitati nell'anno di riferimento", se i due dati non coincideranno, avranno di fatto denunciato i DL per omessa sorveglianza sanitaria, e gli UPG accorreranno a sanzionare le aziende? (con, naturalmente, immediata revoca del mandato di MC da parte dei DL sanzionati a causa loro).

Hai anche detto ai MC che gli uffici legali di alcune associazioni datoriali si stanno già muovendo per verificare se tale "delazione" dei MC verso i loro committenti sia regolare e non violi norme del codice deontologico, essendo pronti, in caso di risposta positiva, a chiedere ai MC cospicui indennizzi economici?

Come dici? Che i MC sono obbligati a fornire tali dati? Ma se una norma è manifestamente incostituzionale o antigiurudica, i cittadini hanno il dovere di contrastarla. Inoltre ti ricordo che al processo di Norimberga, dopo la seconda guerra mondiale, hanno impiccato anche quelli che dicevano di prendere ordini da Hitler.

Infine, cara Redazione, tu non sei "un semplice sito web", ma la voce di un'importante struttura, della quale non faccio il nome, ma dico solo che inizia con una lettera compresa fra la R e la T, e finisce con una lettera compresa fra la H e la L.

Concludo dicendo che di ineluttabile, a questo mondo, c'è solo la morte, quindi anche il 3B potrà essere efficacemente contrastato, se ce ne sarà la volontà, applicando precise contromosse giuridiche.

A questo punto, però, lo devi dire chiaramente, come a gran voce ormai te lo richiedono in tanti lettori ed iscritti: quando tenteranno (con il 3B) di infilarci (scusa il Francesismo) l'ennesimo bastone fra le chiappe, tu e la struttura della quale sei la voce, vi unirete a coloro che tenteranno di strappare il bastone dalle mani degli "inchiappettatori", oppure sarete fra coloro che chiederanno semplicemente di cambiarlo con uno più adatto allo scopo, magari con sopra spalmata un po' di vasellina?

Cara Redazione, ti auguro una Buona Pasqua, e spero vivamente che i tuoi duemila iscritti aprano per tempo gli occhi, prima di essere costretti, loro malgrado, a dover aprire repentinamente le chiappe.

"...Stando sulle spalle dei giganti, ho visto più lontano..." Isaac Newton

armando

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Perugia
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
236
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (06/04/2012 19:48)

Se ci fosse un luogo dove confrontarsi pacatamente fra Medici del Lavoro, qualcosa di meglio potrebbe venir fuori, nell'interesse di tutti: purtroppo non c'è, almeno a livello nazionale.
Comunque, cerchiamo di sgomberare almeno il campo da timori del tutto infondati quali quello che se il numero di soggetti sottoposti a SS non coincide con quelli effettivamente visitati scatta la denuncia per il DdL. I due numeri possono infatti non coincidere pur nel pieno rispetto delle norme da parte del MC e del DdL per molti motivi.
A prescindere dall'effettivo valore dei dati dal punto di vista socio-epidemiologico e se sia più giusto che questi dati li fornisca il DdL invece che il MC, a me sembra chiaro che questi due numeri sono stati proposti quali denominatori e numeratori di indicatori con significato diverso.
Allora, ragioniamo su quali sono questi indicatori e su quale è, se c'è, la loro utilità.
Far girare carta e numeri privi di significato non serve a nessun Medico del lavoro, a nessun epidemiologo, a nessun sindacalista, a nessun politico.
Saluti

Aure47

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Verbania
Professione
Medico Competente
Messaggi
8
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (09/04/2012 19:07)

Cara Redazione,
è ben evidente che, volente o nolente, tu rappresenti un punto di riferimento per moltissimi MC.
Non ti stupire pertanto se non ci basta farci ripetere che i rapporti di forza non sono favorevoli. Vorremmo innanzitutto sapere QUANTO sono sfavorevoli e CHI, nome e cognome per favore, si permette di imporci la sua visione con tanto di sanzioni.
Proprio desideremmo che tu, laicamente,riconoscessi che tale imposizione semplicemente non è lecita: venga pure garantita la posizione di chi approva il 3B ( in altro intervento proposi un progetto pilota volontario),ma per tutti gli altri sarebbe un gran bel segnale se proprio da te ( che non sei un anonimo sito web!! )partisse un'azione di difesa contro questo sopruso.
Magari, e mi ripeto, suggerendo qualche azione di resistenza e/o disobbedienza, impossibile per i singoli, che sarebbe di gran lunga il gesto più concreto e coraggioso finora letto su queste pagine.

La Redazione

La Redazione
Provenienza
Pisa
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
1641
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (09/04/2012 21:06)

Aure47 il 09/04/2012 07:07 ha scritto:
Cara Redazione,
è ben evidente che, volente o nolente, tu rappresenti un punto di riferimento per moltissimi MC.
Non ti stupire pertanto se non ci basta farci ripetere che i rapporti di forza non sono favorevoli. Vorremmo innanzitutto sapere QUANTO sono sfavorevoli e CHI, nome e cognome per favore, si permette di imporci la sua visione con tanto di sanzioni.
Proprio desideremmo che tu, laicamente,riconoscessi che tale imposizione semplicemente non è lecita: venga pure garantita la posizione di chi approva il 3B ( in altro intervento proposi un progetto pilota volontario),ma per tutti gli altri sarebbe un gran bel segnale se proprio da te ( che non sei un anonimo sito web!! )partisse un'azione di difesa contro questo sopruso.
Magari, e mi ripeto, suggerendo qualche azione di resistenza e/o disobbedienza, impossibile per i singoli, che sarebbe di gran lunga il gesto più concreto e coraggioso finora letto su queste pagine.

La Redazione di un sito non dovrebbe avere ruoli di "leadership" o comunque di rappresentanza di chicchessia. Dovrebbe curare la qualità delle informazioni, favorire la partecipazione degli utenti, quando serve moderare i forum. Che poi qualcuno della redazione svolga un ruolo in organizzazioni scientifiche o associative di medici del lavoro riguarda quegli ambiti e in quegli ambiti deve rispondere delle sue posizioni.
Se però qualcuno è curioso di conoscere la posizione personale del coordinatore della Redazione in merito allallegato 3B dell'art. 40 non ci sono problemi ad esporla.
In sintesi:
1) i risultati dell'attività del medico competente devono poter contribuire al sistema di analisi epidemiologica e valutazione nazionale sulla salute nei luoghi di lavoro; questo a vantaggio della qualità dei dati e del ruolo del medico competente stesso; il nascente SINP può essere una culla interessante ma non si comprende come mai non si cominci ad attivarlo a partire dai grandi enti nazionali e dalle Regioni invece di cominciare dai medici competenti;
2) tale contributo non può prescindere dall'informatizzazione della sorveglianza sanitaria: come in tutti i campi della vita civile anche in questo non passerà molto tempo per prevedere l'uso diffuso della cartella sanitaria informatizzata;
3) solo con i dati della sorveglianza con strumenti informatizzati sarà possibile avere un quadro epidemiologico dei rapporti fra esposizione ai rischi lavorativi e danni alla salute. Basti pensare all'importanza dell'anamnesi lavorativa: con la cancellazione dei libretti di lavoro gli unici che posseggono oggi il dato della storia dell'attività lavorativa e dei rischi lavorativi del cittadino è il medico competente che ha anche a disposizione dati del monitoraggio biologico, dei sintomi, dei dati delle indagini ematochimiche e strumentali;
4) con gli strumenti informatizzati non ci dovranno essere incombenze burocratiche di alcun tipo per i medici competenti;
4) tali dati dovrebbero essere raccolti in modo da favorire la più ampia partecipazione dei medici competenti senza utilizzare l'odioso sistema delle sanzioni;
5) tali dati non dovrebbero essere utilizzati a fini di vigilanza;
6) occorre un lungo periodo di sperimentazione (la Simlii aveva proposto 5 anni, ne è stato concesso uno) per mettere a punto un sistema che funzioni;
7) nel merito delle posizioni attuali ritiene che, preso atto della volontà del sistema Stato-Regioni (che rappresenta tutti i poteri istituzionali e politici del Paese) di andare comunque avanti, si colga l'opportunità del periodo di sperimentazione per fare fra un anno (come è previsto nell'intesa Stato-Regioni) proposte concrete (tipo quelle prima elencate o altre che si reputano migliori) per ottenere risultati concreti.
8) per capire quanto sono sfavorevoli i rapporti di forza basta pensare a quanto abbia contato la posizione della CGIL in merito all'art. 18: si tratta di un sindacato di 6 milioni di iscritti. Sarà costretta a contrattare per ottenere qualche risultato che non sarà comunque quello che richiedevano (cioè che non venisse toccato l'articolo).
Sai quanti sono gli iscritti alle organizzazione dei mdl e del mc? conosci la loro forza contrattuale anche se fossero tutti uniti?
9) è ovvio che qualsiasi proposta debba essere gestita dalle società scientifiche dei medici del lavoro, dalle assoociazioni e sindacati dei medici competenti con gli strumenti propri di queste organizzazioni. Chi pensa di poter gestire "on-line" queste vertenze, anche attraverso lettere e raccolte di firme (che hanno solo uno scopo di spinta e non altro) rischia solo di illudere i propri iscritti. Le vertenze si fanno avendo forze sufficienti a disposizione per combattere le battaglie, altrimenti si riducono a testimonianze, dignitose per i contenuti, ma inutili per i risultati.
10) si spera che il dibattito su questi temi coinvolga gli utenti. La Redazione non intende comunque influenzare i diversi punti di vista che hanno, tutti, una loro logica e per questo motivo si asterrà, come in passato, da avere un ruolo attivo in questo dibattito.

La redazione di MedicoCompetente.it

lorenzof

Nessun avatar per questo utente
Provenienza
Torino
Professione
Medico del Lavoro Competente
Messaggi
139
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (10/04/2012 09:38)

La Redazione il 09/04/2012 09:06 ha scritto:


La Redazione di un sito non dovrebbe avere ruoli di "leadership" o comunque di rappresentanza di chicchessia. Dovrebbe curare la qualità delle informazioni, favorire la partecipazione degli utenti, quando serve moderare i forum. Che poi qualcuno della redazione svolga un ruolo in organizzazioni scientifiche o associative di medici del lavoro riguarda quegli ambiti e in quegli ambiti deve rispondere delle sue posizioni.
Se però qualcuno è curioso di conoscere la posizione personale del coordinatore della Redazione in merito allallegato 3B dell'art. 40 non ci sono problemi ad esporla.
In sintesi:
1) i risultati dell'attività del medico competente devono poter contribuire al sistema di analisi epidemiologica e valutazione nazionale sulla salute nei luoghi di lavoro; questo a vantaggio della qualità dei dati e del ruolo del medico competente stesso; il nascente SINP può essere una culla interessante ma non si comprende come mai non si cominci ad attivarlo a partire dai grandi enti nazionali e dalle Regioni invece di cominciare dai medici competenti;
2) tale contributo non può prescindere dall'informatizzazione della sorveglianza sanitaria: come in tutti i campi della vita civile anche in questo non passerà molto tempo per prevedere l'uso diffuso della cartella sanitaria informatizzata;
3) solo con i dati della sorveglianza con strumenti informatizzati sarà possibile avere un quadro epidemiologico dei rapporti fra esposizione ai rischi lavorativi e danni alla salute. Basti pensare all'importanza dell'anamnesi lavorativa: con la cancellazione dei libretti di lavoro gli unici che posseggono oggi il dato della storia dell'attività lavorativa e dei rischi lavorativi del cittadino è il medico competente che ha anche a disposizione dati del monitoraggio biologico, dei sintomi, dei dati delle indagini ematochimiche e strumentali;
4) con gli strumenti informatizzati non ci dovranno essere incombenze burocratiche di alcun tipo per i medici competenti;
4) tali dati dovrebbero essere raccolti in modo da favorire la più ampia partecipazione dei medici competenti senza utilizzare l'odioso sistema delle sanzioni;
5) tali dati non dovrebbero essere utilizzati a fini di vigilanza;
6) occorre un lungo periodo di sperimentazione (la Simlii aveva proposto 5 anni, ne è stato concesso uno) per mettere a punto un sistema che funzioni;
7) nel merito delle posizioni attuali ritiene che, preso atto della volontà del sistema Stato-Regioni (che rappresenta tutti i poteri istituzionali e politici del Paese) di andare comunque avanti, si colga l'opportunità del periodo di sperimentazione per fare fra un anno (come è previsto nell'intesa Stato-Regioni) proposte concrete (tipo quelle prima elencate o altre che si reputano migliori) per ottenere risultati concreti.
8) per capire quanto sono sfavorevoli i rapporti di forza basta pensare a quanto abbia contato la posizione della CGIL in merito all'art. 18: si tratta di un sindacato di 6 milioni di iscritti. Sarà costretta a contrattare per ottenere qualche risultato che non sarà comunque quello che richiedevano (cioè che non venisse toccato l'articolo).
Sai quanti sono gli iscritti alle organizzazione dei mdl e del mc? conosci la loro forza contrattuale anche se fossero tutti uniti?
9) è ovvio che qualsiasi proposta debba essere gestita dalle società scientifiche dei medici del lavoro, dalle assoociazioni e sindacati dei medici competenti con gli strumenti propri di queste organizzazioni. Chi pensa di poter gestire "on-line" queste vertenze, anche attraverso lettere e raccolte di firme (che hanno solo uno scopo di spinta e non altro) rischia solo di illudere i propri iscritti. Le vertenze si fanno avendo forze sufficienti a disposizione per combattere le battaglie, altrimenti si riducono a testimonianze, dignitose per i contenuti, ma inutili per i risultati.
10) si spera che il dibattito su questi temi coinvolga gli utenti. La Redazione non intende comunque influenzare i diversi punti di vista che hanno, tutti, una loro logica e per questo motivo si asterrà, come in passato, da avere un ruolo attivo in questo dibattito.

LA prima reazione che ho avuto leggendo la posizione personale del coordinatore della redazione è stata di scoramento. Pur rispettando la sua idea, non posso non notare che l'appiattimento su posizioni preordinate e semplici da gestire, seppure deontologicamente, legislativamente e praticamente errate, sia tipico della nostra categoria. E che la redazione la impersoni perfettamente. A questo punto, sono perfettamente concorde con te: tu non rappresenti nessuno. O meglio. Rappresenti una minima parte del nostro variegato mondo. E, sperando di non volerti offendere, la tua posizione non è quella della maggioranza di MC italiani, ma quella di una esigua minoranza. Tu accetti l'imposizione (anzi, probabilmente ne hai preso parte) senza discutere, ma piegandoti. Non volendo essere blasfemo, però, ti ricordo (e concludo), citando Isaia, 58. 1 - 12
[cite][b]"Piegare come un giunco il proprio capo,
usare sacco e cenere per letto,
forse questo vorresti chiamare digiuno
e giorno gradito al Signore?
Non è piuttosto questo il digiuno che voglio:
sciogliere le catene inique,
togliere i legami del giogo,
rimandare liberi gli oppressi
e spezzare ogni giogo? [b][cite]

Lo dice anche le scritture. Lo pensano molti di noi. Pochi hanno il coraggio di dirlo. E, per inciso, La CGIL ha ottenuto un discreto risultato (tant'è che ha smesso di strepitare) con le forze in campo (non è esatto, quindi, strettamente, quello che hai detto).

La Redazione

La Redazione
Provenienza
Pisa
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
1641
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (10/04/2012 13:05)

lorenzof il 10/04/2012 09:38 ha scritto:

LA prima reazione che ho avuto leggendo la posizione personale del coordinatore della redazione è stata di scoramento. Pur rispettando la sua idea, non posso non notare che l'appiattimento su posizioni preordinate e semplici da gestire, seppure deontologicamente, legislativamente e praticamente errate, sia tipico della nostra categoria. E che la redazione la impersoni perfettamente. A questo punto, sono perfettamente concorde con te: tu non rappresenti nessuno. O meglio. Rappresenti una minima parte del nostro variegato mondo. E, sperando di non volerti offendere, la tua posizione non è quella della maggioranza di MC italiani, ma quella di una esigua minoranza. Tu accetti l'imposizione (anzi, probabilmente ne hai preso parte) senza discutere, ma piegandoti. Non volendo essere blasfemo, però, ti ricordo (e concludo), citando Isaia, 58. 1 - 12
[cite][b]"Piegare come un giunco il proprio capo,
usare sacco e cenere per letto,
forse questo vorresti chiamare digiuno
e giorno gradito al Signore?
Non è piuttosto questo il digiuno che voglio:
sciogliere le catene inique,
togliere i legami del giogo,
rimandare liberi gli oppressi
e spezzare ogni giogo? [b][cite]

Lo dice anche le scritture. Lo pensano molti di noi. Pochi hanno il coraggio di dirlo. E, per inciso, La CGIL ha ottenuto un discreto risultato (tant'è che ha smesso di strepitare) con le forze in campo (non è esatto, quindi, strettamente, quello che hai detto).

Come tutti i tuoi post precedenti non intervieni mai nel merito ma tendi solo a gettare fango. Non specifichi dove le posizioni illustrate sono deontologicamente, legislativamente e praticamente errate ma lo sostieni dall'alto della tua sapienza.
E'vero, come dici e come avevamo detto nel testo, che La Redazione di questo sito non rappresenta e non vuole rappresentare nessuno. Altri sono i rappresentanti dei mc e quelli devono fare il loro lavoro di rappresentare (e di portare a casa i risultati e rendere conto se non lo fanno).
Come ex-primario dovresti sapere che la responsabilità è anche di colui che pur potendo fare non fa o fa male. A proposito, cosa fai tu personalmente per risolvere questa questione e alle altre questioni che interessano i mc? Sei almeno iscritto ad una delle associazione dei mc? metti il tuo tempo libero a disposizione delle battaglie necessarie? che altro?

La redazione di MedicoCompetente.it

ANTO1234NELLA

ANTO1234NELLA
Provenienza
Torino
Professione
Medico del Lavoro
Messaggi
147
  • Re: Evento LIVE: Discussione sugli allegati 3A e 3B Art. 40 (Interventi, domande)
  • (10/04/2012 20:30)

armando il 06/04/2012 07:48 ha scritto:
Se ci fosse un luogo dove confrontarsi pacatamente fra Medici del Lavoro, qualcosa di meglio potrebbe venir fuori, nell'interesse di tutti: purtroppo non c'è, almeno a livello nazionale.
Comunque, cerchiamo di sgomberare almeno il campo da timori del tutto infondati quali quello che se il numero di soggetti sottoposti a SS non coincide con quelli effettivamente visitati scatta la denuncia per il DdL. I due numeri possono infatti non coincidere pur nel pieno rispetto delle norme da parte del MC e del DdL per molti motivi.
A prescindere dall'effettivo valore dei dati dal punto di vista socio-epidemiologico e se sia più giusto che questi dati li fornisca il DdL invece che il MC, a me sembra chiaro che questi due numeri sono stati proposti quali denominatori e numeratori di indicatori con significato diverso.
Allora, ragioniamo su quali sono questi indicatori e su quale è, se c'è, la loro utilità.
Far girare carta e numeri privi di significato non serve a nessun Medico del lavoro, a nessun epidemiologo, a nessun sindacalista, a nessun politico.
Saluti

Devo dire che stavolta (stranamente) sono d'accordo con quasi tutto l'intervento di Mattioli, molto pacato e sensato.

Dove però devo purtroppo deluderlo, è sulla "delazione" del MC nei confronti del DL.

E' infatti vero che il numero di soggetti da visitare ed il numero di Essi visitati può non coincidere per cassa integrazione, infortuni, gravidanze, ecc., ma al di là di questi esempi si tratta di una "spiata" del MC nei confronti del DL, e gli OdV inteverranno subito a sanzionare i DL per omessa sorveglianza sanitaria.

Infatti, come riporta lucidamente l'inciso di Graziano Frigeri in questa stessa discussione ("... e che addirittura l'odv (vedi anche dibattito live di lunedi) intende utilizzare i dati "controllare la qualità del lavoro del MC" in barba alla legge (quale norma dice che l'OdV controlla la qualità del mio lavoro, ammesso che sia in grado scientificamente di farlo?)..."), lo scopo dichiarato degli UPG sarà quello di sanzionare, ed il MC eseguirà una vera e propria delazione, con, ovviamente, reazione da parte del DL che, per prima cosa, lo "licenzierà", e poi (come già annunciato) valuterà con i suoi legali se e come chiedergli i danni, per una possibile violazione del codice deontologico.

Questo deve essere chiaro a tutti i MC, ma sembra che per alcuni non sia importante...

"...Stando sulle spalle dei giganti, ho visto più lontano..." Isaac Newton

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2023 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti