Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Network

Segnala un libro

Per segnalare un libro utile all'archivio è necessario essere iscritti al sito e aver fatto il login

I Libri Consigliati

In questa sezione del portale puoi trovare commenti e recensioni di libri che trattano temi legati alla sicurezza e alla Medicina del Lavoro inseriti dalla redazione e dagli utenti del sito.

Autonomia e salute sul lavoro - Stress, produttività e riorganizzazione del lavoro

Copertina non disponibile per questo libro
Segnalato da
Segreteria FerrariSinibaldi
Editore
FerrariSinibaldi
Autori
Robert Karasek
Abstract
“Autonomia e salute sul lavoro” si propone come una fondamentale lettura per tutti coloro che vogliono scoprire le radici di un ambito di studio in rapida crescita, per coloro che utilizzano il JCQ e intendono approfondirne la matrice teorica e per i professionisti che sono chiamati a occuparsi in azienda della salute dei lavoratori. L’opera, oltre ad approfondire da un punto di vista teorico il modello domanda/controllo di Karasek, affronta il delicato tema della correlazione tra malattie fisiche, in particolare di natura cardiovascolare, e condizioni di lavoro, portando all’attenzione del lettore le evidenze che ne dimostrano incidenza e diffusione tra diverse categorie di lavoratori.

La sicurezza del lavoro negli spazi confinati

Copertina non disponibile per questo libro
Segnalato da
missile
Editore
IPSOA
Autori
Rotella Andrea, Rausei Pierluigi, Fonzar Ugo, Marigo Marzio, Arezzini Michela
Abstract
Una recente legislazione (D.P.R. n. 177/2011), emanata in risposta a ripetuti e mortali incidenti sul lavoro, ha disciplinato l’attività delle imprese e dei lavoratori autonomi destinati ad operare nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati, cioè un qualsiasi ambiente limitato, in cui il pericolo di morte o di infortunio grave degli operatori è molto elevato, a causa della presenza di sostanze o condizioni di pericolo. La pericolosità di uno spazio confinato è tutta racchiusa negli elementi che ne caratterizzano l’identificazione, specialmente la difficoltà di entrarvi e/o uscirvi, l’assenza o insufficienza della ventilazione naturale, il fatto che non siano ambienti destinati ad attività lavorative, ma nei quali i lavoratori possono entrarvi per attività di manutenzione, pulizia, gestione o altro. Si tratta spesso di cisterne, fognature, pozzi, fossi, condotte sotterranee, ma anche di ambienti dove l’insidia maggiore è nascosta nella falsa certezza che non vi sia rischio, come ambienti a cielo aperto, ad esempio piscine, vasche e scavi. Purtroppo, a valle di ogni incidente, pur riconoscendo la specificità di ogni singolo evento, un’analisi attenta degli stessi porta a riconoscere che è venuto meno uno o più di questi elementi: valutazione dei rischi specifici degli spazi confinati formazione e addestramento degli addetti adeguata preparazione alla gestione delle emergenze. Tutto questo è riconducibile ad un’unica, grande questione: il possesso da parte dell’impresa o del lavoratore autonomo che esegue questi lavori in proprio di un’adeguata idoneità tecnico-professionale che gli permetta di riconoscere gli spazi confinati, i loro rischi e sia in grado di fronteggiarli adeguatamente e con professionalità, persino in una condizione di emergenza. Al fine di contribuire alla crescita di una cultura della prevenzione a tutela dei lavoratori che si trovano ad operare in tali ambienti, Il Volume analizza dunque i seguenti aspetti: l’ambito di applicazione del provvedimento; il sistema di qualificazione delle imprese operanti negli spazi confinati (i requisiti di qualificazione relativi a competenza, formazione, addestramento e rispetto integrale delle misure di prevenzione e protezione per tutti quegli operatori chiamati a svolgere lavori, servizi e forniture per operazioni di controllo, riparazione, manutenzione di impianti o di apparecchi in ambienti confinati); i fattori di rischio all’interno degli spazi confinati (a partire dallo studio di casi di incidenti significativi avvenuti nel passato); le procedure di emergenza nel caso di incidenti; ed offre prime indicazioni operative e pratiche agli operatori (in particolare negli appalti di opere e servizi) per la gestione degli spazi confinati e degli ambienti a sospetto di inquinamento.

MANUALE MEDICINA DEL LAVORO 2012 + CD ROM

Copertina non disponibile per questo libro
Segnalato da
missile
Editore
WOLTERS KLUWER ITALIA
Autori
Campurra Gabriele
Abstract
La sorveglianza sanitaria in tutte le unità produttive, di piccole come di grandi dimensioni, è un tema particolarmente delicato e in continua evoluzione normativa. Gli obblighi previsti in questo ambito sia per il medico, sia per il datore di lavoro, si sono notevolmente ampliati con l'emanazione del D.Lgs. n.81/2008 e del successivo D.Lgs. n. 106/2009, aumentando il rischio di incorrere in errori talora pesantemente sanzionati. "Medicina del lavoro" è un manuale interdisciplinare che affrontando tanto gli aspetti operativi quanto quelli organizzativi della disciplina offre a tutte le figure di riferimento un testo di facile consultazione e una guida per la valutazione e risoluzione delle problematiche. Il volume è diviso in 3 parti. La prima è dedicata ad una analisi approfondita degli obblighi inerenti la sorveglianza sanitaria nelle unità produttive. Vengono proposte soluzioni operative e organizzative e offerti gli strumenti più idonei per impostare l'attività in ogni tipologia di azienda. La seconda illustra, suddivisi, in capitoli, i singoli rischi lavorativi: rischi chimici, cancerogenici, fisici e da polveri. La terza descrive particolari attività lavorative analizzando i principali disturbi o patologie correlati e le conseguenti indagini mediche consigliate.

MANUALE SICUREZZA 2012 + CD ROM

Copertina non disponibile per questo libro
Segnalato da
missile
Editore
Wolters Kluwer Italia
Autori
vari ipsoa
Abstract
L'opera, aggiornata alla luce del Testo Unico Sicurezza sul Lavoro e le sue più recenti modifiche, fornisce un valido supporto alle diverse figure impegnate ad affrontare e risolvere in ambiente di lavoro problematiche di prevenzione e di protezione dei lavoratori. Destinatari privilegiati sono dunque il datore di lavoro e il R.S.P.P. (Responsabile Sicurezza Prevenzione e Protezione) per quanto riguarda le aziende, il Coordinatore della Sicurezza per quanto riguarda i cantieri. Il manuale è lo strumento ideale e di immediata consultazione nel quale trovare non soltanto il riferimento normativo ma anche tutte le informazioni e le linee guida di ausilio per l’ottemperanza degli adempimenti in materia di sicurezza. La presente edizione si caratterizza per le novità, tra le altre, in tema di sicurezza negli ambienti sospetti di inquinamento o confinati, formazione e antincendio.

MANUALE AMBIENTE 2012 + Cd Rom

Copertina non disponibile per questo libro
Segnalato da
missile
Editore
Wolters Kluwer Italia
Autori
vari Ipsoa
Abstract
Gli adempimenti legislativi in campo ambientale sono complessi, numerosi e in molti casi gravosi per le aziende. Le modifiche legislative introdotte dal Nuovo Codice dell’Ambiente hanno inoltre sostanzialmente innovato la disciplina giuridica e tecnica di molti dei temi oggetto della materia. Il manuale, giunto alla VI edizione, rappresenta ormai un valido riferimento e supporto per gli operatori del settore che vi trovano non soltanto il riferimento normativo ma anche le informazioni e le linee guida di ausilio per lo svolgimento delle proprie attività. Aggiornato con tutte le novità recenti tra cui, in campo energetico, il D.M. 14 gennaio 2012 (Approvazione della metodologia che, nell’ambito del sistema statistico nazionale in materia di energia, è applicata per rilevare i dati necessari a misurare il grado di raggiungimento degli obiettivi nazionali in materia di quote dei consumi finali lordi di elettricità, energia per il riscaldamento e il raffreddamento, e per i trasporti coperti da fonti energetiche rinnovabili) e il D.M. 23 gennaio 2012 (Sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi) nel settore della gestione rifiuti, il Regolamento D.M. 10 novembre 2011, n. 219 ha recato modifiche e integrazioni al D.M. 18 febbraio 2011, n. 52, concernente il regolamento di istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti “SISTRI”, la cui operatività è stata “sospesa” dal decreto “Crescita” (D.L. 22 giugno 2012, n. 83) al 30 giugno 2013. Inoltre, sempre nel settore rifiuti, si segnala il D.M. 20 gennaio 2012 (Parametri tecnici relativi alla gestione degli pneumatici fuori uso) e, infine, il D.M. 15 marzo 2012 ha approvato il formulario per la comunicazione relativa all’applicazione dell’articolo 29-terdecies, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in attuazione della direttiva 2008/01/CE relativa alla prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento. Allegato al volume il Cd-Rom che raccoglie tutta la documentazione di supporto ai temi trattati nel Volume.

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2022 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti