Il portale del Medico del Lavoro Competente

Ricerca

Login

Network

Standards web

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!

Ricerca news

News

In arrivo le Indicazioni della Commissione consultiva per la valutazione dello stress lavoro-correlato (04 Nov 2010)

In arrivo le Indicazioni della Commissione consultiva per la valutazione dello stress lavoro-correlato

Sono finalmente in arrivo le indicazioni della Commissione consultiva in tema di valutazione stress lavoro correlato (articoli 6, comma 8, lettera m-quater, e 28, comma 1 bis, d.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni e integrazioni).

Un documento è stato già predisposto e sarà approvato definitivamente dalla Commissione nella prossima riunione plenaria del 17 novembre.

Autore: La Redazione

Pubblichiamo le slides del Seminario "Attualità in tema di pneumoconiosi" che si è svolto a Siena il 24 settembre (24 Ott 2010)

Pubblichiamo le slides del Seminario "Attualità in tema di pneumoconiosi" che si è svolto a Siena il 24 settembre

Le slides sono visualizzabili qui.

Il Seminario era stato organizzato dall'Azienda Ospedaliera Universitaria Senese e dalla SIMLII Sezione Regionale TOSCANA. La Segreteria scientifica era composta dal Prof. P. Sartorelli, Dip.Medicina Clinica e Scienze Immunologiche, Sez. Medicina del Lavoro e Tossicologia Occupazionale, Università degli Studi di Siena e dal Dr. A.Cristaudo, U.O. Medicina Preventiva del Lavoro, Az.Ospedaliera Universitaria Pisana.

Fra gli oratori si ricordano in particolare quelli stranieri: J.E. Parker del NIOSH - U.S.A., E. Algranti di FUNDACENTRO Brasile, A.P. Scalia Carneiro Brasile.

Autore: La Redazione

Bentornati fra noi! (13 Ott 2010)

Bentornati fra noi!

Si sta cocludendo positivamente l'incidente che ha visto coinvolti 33 minatori cileni.

Putroppo molte altre volte, troppe, incidenti di questo tipo provocano la morte dei lavoratori in molti parti del mondo.

La prevenzione e la tutela della salute umana devono diventare un valore universale.

Autore: La Redazione

I contenuti dell'allegato 3B: accolte alcune delle richieste Simlii (12 Ott 2010)

I contenuti dell'allegato 3B: accolte alcune delle richieste Simlii

Notizie più precise provenienti da fonti certe fanno ritenere che, contrariamente a quanto riportato da altre fonti e da noi riprese in una news precedente, alcune delle richieste di semplificazione dei contenuti dell'allegato 3B siano state accolte dal Tavolo costituito da Ministeri, Regioni, Inail e Ispesl.

In particolare è stata cassata la griglia "rischi-idoneità", decisa la non sanzionabilità per i mc durante il periodo di sperimentazione. L'obbligo di trasmissione per il 2010 slitterà verosimilmente al 30 giugno 2011.

Se venisse confermata la volontà del Governo di arrivare ad un Decreto (rendendo ineluttabile l'obbligo per i mc di inviare l'allegato 3B) sarebbe importante che le associazioni che rappresentano i medici competenti fossero coinvolte nella fase di sperimentazione e che fosse facilitato l'invio per coloro che usano una cartella sanitaria informatizzata.

Autore: La Redazione

Prorogati i termini di iscrizione on-line del Convegno " Il ruolo del medico competente nella valutazione dei rischi" (05 Ott 2010)

Prorogati i termini di iscrizione on-line del Convegno " Il ruolo del medico competente nella valutazione dei rischi"

Il giorno 5 novembre si svolgerà a Pisa, nell'ambito degli eventi del Congresso Nazionale Promed Galileo, un Convegno ECM dal titolo:
"Il ruolo del medico competente nella valutazione dei rischi".
Il programma e scheda d'iscrizione qui
All'interno del Convegno ci sarà anche una Tavola Rotonda : partecipanti

Il giorno successivo, sabato 6 novembre, sempre nell'ambito dello stesso Congresso, ci sarà un mini-corso ECM sulla nuova Cartella Sanitaria e di Rischio informatizzata Asped2000 NE. Programma e scheda d'iscrizione qui.

L'iscrizione on-line sarà possibile fino al 2 novembre 2010, dopo sarà possibile iscriversi direttamente in sede.

Autore: La Redazione

Sarà varato l'allegato 3B senza l'accordo con i medici competenti (01 Ott 2010)

Sarà varato l'allegato 3B senza l'accordo con i medici competenti

Sono mesi che TUTTI sanno che Governo (Ministeri) e Regioni avevano trovato l'accordo per confermare l'art. 40. Questo significava che tutti i partiti di maggioranza e di opposizione avrebbero appoggiato questa decisione. Niente e nessuno avrebbe potuto modificare questa scelta. Chi ha ha illuso i medici competenti che si sarebbe potuto ottenere la cancellazione di questo obbligo ha, come minimo, fatto male i conti e non ha investito sull'unico obiettivo realizzabile (anche se non raggiunto da chi ci ha provato): la semplificazione reale di questo obbligo.

Il 29 settembre il Tavolo Tecnico composto da Ministero del Lavoro, Ministero della Salute, Regioni e Inail ha licenziato la definitiva versione degli allegati 3A e 3B.
Poco da dire per quanto riguarda l'allegato 3A (Cartella Sanitaria e di Rischio) perchè rispecchia quanto richiesto un pò da tutti.
Miope invece la scelta di confermare, sostanzialmente, i contenuti già decisi dal tavolo per quanto riguarda l'allegato 3B. Ne è risultato un elenco di informazioni che il medico competente dovrà inviare alle ASL e all'Ispesl (tramite un sito internet) più complicato rispetto a quanto deciso dal GdL del Coordinamento delle Regioni (almeno fino a che il gruppo si è riunito ufficialmente) e anche più complicato rispetto alla vecchia "griglia".
Questo per la volontà di inserire una articolata richiesta che incrocia i giudizi di idoneità con i rischi. Questa scelta, oltre ad andare appunto contro i criteri di semplicità che richiedeva il D.Lgs 106/09, impone la definizione di una cosa che non esiste nella norma e nella teoria della medicina del lavoro (con l'esclusione della radioprotezione): l'idoneità per rischio!!! In pratica si obbliga il medico competente a catalogare ogni idoneità rispetto ad un elenco di rischi, come se chi ha partorito questa bella idea non sapesse che l'idoneità è legata alla mansione e, spessissimo, dipende da patologie personali che nulla hanno a che vedere (se non in senso di tutela) dal punto di vista etiologico con i rischi.
Questi due aspetti (non semplificazione e introduzione di un obbligo di comunicazione riferito a cose "non reali") potrebbero essere la causa di un contenzioso con i medici competenti che era la prima cosa che quelli del Tavolo avrebbero dovuto evitare se avessero voluto la collaborazione degli stessi!!

Autore: La Redazione

Lettera della SIMLII al Ministro Fazio per l'art 40 (29 Set 2010)

Lettera della SIMLII al Ministro Fazio per l'art 40
Si pubblicano le lettera con un allegato inviate dal Presidente Prof. Abbritti al Ministro della Salute, On.le Prof Ferruccio Fazio, che riassume la posizione della SIMLII in merito agli allegati 3A e 3B dell'art 40 del DLgs 81/08.Si pubblica anche la precedente presa di posizione della SIMLII del luglio scorso
Una nota dello stesso tenore è stata già inviata anche al Ministro del Lavoro On.le Senatore Maurizio Sacconi e al Dr Luca Coletto, Assessore delle Politiche Sanitarie Regione Veneto, e, per conoscenza, alle Parti Sociali (Presidente di Confindustria, Segretari Generali di CGIL, CISL, UIL).

Autore: La Redazione

Il programma del Congresso Nazionale SIMLII. Il 15 settembre la data di scadenza per l’iscrizione al Congresso con quota ridotta. (13 Set 2010)

Il programma del Congresso Nazionale SIMLII. Il 15 settembre la data di scadenza per l’iscrizione al Congresso con quota ridotta.

E' stato publicato il Programma Provisorio del 73° Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina del Lavoro ed Igiene Industriale.

Entro il 15 settembre ci si potrà iscrivere con quota ridotta.

Nel programma tutti i dettagli

Autore: La Redazione

Parere della Regione Veneto sugli accertamenti per alcol-dipendenza (03 Ago 2010)

Parere della Regione Veneto sugli accertamenti per alcol-dipendenza

La Regione Veneto ha emanato alcune indicazioni per gli accertamenti relativi al consumo di alcol. Secondo tali indicazioni non è possibile, al momento, svolgere attività sanitaria per l'accertamento di alcol-dipendenza mentre particolare importanza viene data all'informazione.

I pareri sull'argomento comunque si moltiplicano e le interpretazioni sono le più varie (a discapito della chiarezza e dell'uniformità dell'applicazione delle norme sul territorio nazionale: ricordiamo che molti medici competenti sono stati sanzionati per non aver svolto la sorveglianza sanitaria in questi casi o addirittura per non aver previsto la CTD!!!)

Il documento intero si può scaricare da qui.

Autore: La Redazione

Definitiva la proroga della valutazione stress lavoro-correlato al 31 dicembre 2010 (30 Lug 2010)

Definitiva la proroga della valutazione stress lavoro-correlato al 31 dicembre 2010

Con l’approvazione anche da parte della Camera del D.L. 78/2010 sulla cosiddetta "manovra economica" è stato definitivamente prorogato al 31 dicembre dell’anno in corso l’obbligo per la valutazione del rischio stress lavoro-correlato per tutte le aziende, pubbliche e private. Altra modifica del D.Lgs. 81/08 riguarda la poroga di 12 mesi per il termine di emanazione dei decreti attuativi relativi ad alcuni settori della Pubblica Amministrazione.

Autore: La Redazione

MedicoCompetente.it - Copyright 2001-2019 Tutti i diritti riservati - Partita IVA IT01138680507

Privacy | Contatti